L’associazione SiciliandoStyle presenta il calendario 2019

Sarà presentato sabato 17 novembre 2018 “Siciliando and friends”: il coloratissimo e sicilianissimo calendario 2019, realizzato da Siciliando, presso l’auditorium del Mercato Excelsior in via Cavour 133, a Palermo,  dalle 17.30 alle 20, L’associazione culturale SciliandoStyle racconterà i primi 4 anni di attività, fatta di eventi, tour, mostre e tante altre iniziative.

Sarà altresì una piacevole kermesse di amici e supporter che saluteranno i presenti e ricorderanno la loro esperienza con il gruppo Social che dal virtuale è passato al  reale e che ne ha fatto la sua forza.

Vincenzo Perricone fondatore del gruppo Facebook Siciliando e presidente dell’omonima associazione, insieme con il team al completo condividerà con Davide Morici (presidente di Confartigianato Turismo e Spettacolo), un pomeriggio di grande vivacità, cultura e sicilianità.

In più sarà dato – nel corso dell’evento – un annuncio per il 2019 rivolto alle eccellenze e alla cultura siciliana. Ingresso gratuito.

Leggi Qui la rassegna stampa dell’evento:

GIORNALE L’ORA

LIVE SICILIA

BALARM

VIVICENTRO

RADIO OFF

WWWITALIA

Giornale di Sicilia, sabato 17 novembre 2018

a cura di Serena Marotta

Rassegna eventi, presentazione del libro “Il sapore dei ricordi” di Lorenza Di Liberto

Ieri sera a Portella di Mare Siciliando ha partecipato alla presentazione del libro “Il sapore dei ricordi” di Lorenza Di Liberto. Ha discusso con l’autrice Gaetano Martorana. Sono intervenuti il Sindaco di Villabate Vincenzo Oliveri, l’attore Luigi Maria Ragusa, il presidente della Sez. Fidapa di Villabate, Lucia Schillaci.

Il libro

Raccontare i primi vent’anni di una vita meravigliosa, tra pane e coccole, è anche un modo per descrivere il mondo passato, fatto di vecchie tradizioni, di racconti e di ricette… su tutto l’immensità dell’amore, il sentimento che nuove il mondo.

 

 

 

 

 

Pubblicato da Daniela Carnevali su Mercoledì 24 ottobre 2018

Pubblicato da Anna Lo Cascio su Mercoledì 24 ottobre 2018

Siciliando allo Spasimo per la presentazione del libro “Ciao, Ibtisam! Il caso Ilaria Alpi”

Rosa Guttilla, Serena Marotta, Liborio Martorana e Fabio Gagliano

 

Giornale di Sicilia, Palermo 11 ottobre 2018

Alcuni momenti della presentazione:

Pubblicato da Vincenzo Perricone su Giovedì 11 ottobre 2018

Pubblicato da Vincenzo Perricone su Giovedì 11 ottobre 2018

Pubblicato da Vincenzo Perricone su Giovedì 11 ottobre 2018

Siciliando promuove il corso di fotografia: si comincia il 7 novembre 2018

Dieci incontri e due escursioni fotografiche. Il corso si terrà dal 7 novembre al 6 dicembre 2018, il martedì e il giovedì dalle 18.30 alle 20.30 presso il centro Asterisco di via Marchese di Villabianca, 70, a Palermo. Relatore: Fabio Rubino. Supporto tecnico didattico: Guido Sorano.

Il corso base di fotografia che avrà inizio il 7 novembre 2018 si svilupperà in 10 lezioni di 2 ore (minimo) ciascuno, 8 delle quali saranno svolte in aula e due in esterno.

Il fine sarà quello di trasferire agli allievi le conoscenze principali delle funzioni della macchina fotografica, in modo da realizzare fotografie tecnicamente buone sia per esposizione che per composizione, nonché conoscere i fondamenti della post-produzione ed il racconto attraverso le immagini.

Gli argomenti che saranno trattati saranno i seguenti:

  • come funziona la fotocamera
  • Da analogico a digitale la differenza e l’evoluzione
  • Sensore vs pellicola
  • Gli Obiettivi
  • Differenze tra standard, grandangolare, tele e zoom
  • Profondità di campo
  • Controllo creativo
  • Tempi di otturazione ed applicazioni per scene in movimento
    .
  • L’esposizione – Tempi, diaframma, iso
  • Scelta della modalità d’esposizione (manuale, a priorità di
    diaframmi, a priorità di tempi, iso automatici)
  • Come scegliere una modalità di esposizione e in funzione di cosa
  • Modalità di letture esposimetriche (matrix, ponderata centrale,
    spot)
  • L’inquadratura
  • Le regole dei terzi
  • Punto forte di una foto
  • Bilanciamento del bianco
  • Il colore della luce durante le fasi del giorno
  • L’uso del flash
  • Diretto
  • Riflesso
  • Creativo on camera, off camera
  • Bilanciamento del bianco (personalizzata – lezione pratica)
  • Settaggi luci in studio (lezione pratica – costruzione di un set fotografico in aula)
  • Gli elementi di una foto
  • Forma, colore, texture
  • Contrasti, bianco e nero
  • Prospettiva, foto architettoniche, punti di ripresa
  • Fotografare le persone
  • Reportage
  • Le liberatorie fotografiche
  • Lettura delle fotografie prodotte durante l’uscita fotografica
  • Discussione aperta su quanto prodotto
  • Primo approccio con la postproduzione
  • Photoshop e Camera Raw
  • Photoshop e i suoi strumenti
  • Utilizzo del camera raw (per la conversione dei
    files)
  • Correzioni in Photoshop

Le uscite fotografiche avranno una durata minima di 4 ore e saranno dedicate al tema street e landscape, mentre una sessione fotografica sarà organizzata in aula con allestimento di un set fotografico per la fotografia in studio.
A fine corso sceglieremo i migliori scatti di ciascun allievo per stamparli e allestire una mostra fotografica.
A chiusura corso avremo il piacere di ospitare un testimonial che ci racconterà le sue esperienze fotografiche.

Alla fine del corso interverrà un testimonial d’eccezione che intratterrà i corsisti in una lectio.
—————————————
Fabio Rubino Biografia:

«Sono nato a Palermo il 4 gennaio 1962, e all’età di 20 anni dopo aver fatto i miei primi scatti su una compatta, chiaramente analogica, è esplosa una passione incredibile per la fotografia, al punto di voler subito acquistare una reflex Nikon, per ottenere sempre di più in termini qualitativi da miei scatti. Intanto mi immergevo sempre di più nello studio della fotografia attraverso l’acquisto di libri ed enciclopedie. E’ fu attraverso un libro che ho messo in piedi una camera oscura per sviluppare e stampare le mie pellicole da perfetto autodidatta. Ricordo ancora l’emozione nel veder spuntare fuori le immagini che avevo scattato, al chiuso di una stanza appena illuminata dalla luce inattinica rossa in compagnia della mia grande passione.

Il passaggio al digitale è avvenuto negli anni 90, quando a seguito di corsi fatti all’Istituto Salesiani di San Zeno di Verona (tra le più importanti scuole di grafica in Italia), ho imparato ad utilizzare applicazioni come: Adobe Photoshop; Adobe Illustrator; Quark XPress., e pertanto, a scannerizzare le foto, traducendole in digitale, ed elaborarle in Photoshop.

L’acquisto della Reflex digitale verso la fine degli anni 2000 è stato un passaggio inevitabile, anche in considerazione del fatto che finalmente le fotocamere cominciavano a dare risultati davvero ottimi e a soddisfarmi pienamente in termini qualitativi.

Oggi possiedo una reflex professionale, la mia vecchia analogica che tiro fuori nei momenti di nostalgia, vari obiettivi, cavalletti, stativi, luci flash, attivatori, soft box ed altro. Pubblico su siti internazionali di fotografia, e ho deciso di fare della mia passione un’attività, considerato l’apprezzamento che ricevo e che oggi si è tradotto in un ingaggio da parte di un’azienda per realizzare dei servizi fotografici negli Stati Uniti d’America, corsi di fotografia e di post-produzione»

Per info e prenotazioni potete rivolgervi ai numeri indicati in locandina , agli amministratori del gruppo Siciliando o scrivere a SiciliandoStyle@gmail.com

 

Sherbeth fest, l’associazione culturale Siciliando presenta “Viva Palermo e Santa Rosalia” di Sara Favarò

Durante la manifestazione Sherbeth a Palermo, l’associazione culturale Siciliando Style, che anche quest’anno è presente con il suo stand all’evento, presenterà il libro di Sara Favarò dal titolo “Viva Palermo e Santa Rosalia”. La presentazione si terrà nella Galleria delle Vittorie alle 18. Interverranno insieme all’autrice, Vincenzo Perricone moderatore e presidende dell’associazione Siciliando,  gli attori del Gruppo Arte Sikelia: Gaetano Martorana ed Enzo Rinello, il soprano Marta Favarò e il cantante Alessio Scarlata.

Il libro

Un libro, quello di Sara Favarò, articolato in più parti, una in italiano, l’altra in siciliano, che narra la storia della santa patrona della città, ma che raccoglie anche documenti inediti sulla vita di Rosalia Sinibaldi, aldilà delle credenze popolari. Un lavoro che porta con sé una ricerca raffinata e accurata, un punto di vista differente e veritiero di Santa Rosalia. L’idea è nata dall’amore che la scrittrice nutre per il suo territorio. Amore che viene ricambiato dalla sua città.

L’autrice

Sara Favarò è studiosa di tradizioni popolari, scrittrice, poetessa, cantautrice, attrice, giornalista. Ha ricevuto numerosi premi nazionali ed internazionali ed anche riconoscimenti per le sua attività, tra cui quello del già Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, per il suo libro “Le ragazze dello Zen”, premio Leonardo Sciascia per il suo libro “Le porte del sole” e, tra i vari riconoscimenti, quello del Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, di “Tessera preziosa del Mosaico Palermo” per la sua attività culturale e artistica. Ha pubblicato ad oggi 54 libri che spaziano dai romanzi di denuncia sociale, alla poetica, ai canti, alla letteratura per l’infanzia, ai saggi di etno-antropologia, al teatro, al cinema. Donne, legalità, giustizia, recupero della memoria, sono i temi a lei cari.

L’associazione Siciliando Style

L’associazione culturale denominata “Siciliando Style”, nata dal gruppo social Facebook “SICILIANDO” conta ad oggi oltre 60.000 iscritti (settembre 2018). Il gruppo, idea e creazione di Vincenzo Perricone, ha come scopo quello di promuovere gli aspetti artistici, culturali e di folklore della nostra bella Sicilia e si pone l’obiettivo di impegnarsi sul sociale coinvolgendo in modo spontaneo i propri iscritti. Siciliando vuole promuovere la sicilianità nel mondo, raccontando le bellezze di una terra unica qual è la Sicilia. Il tutto creando quel clima e quell’entusiasmo che è il sale di ogni iniziativa del gruppo e dell’associazione: aumentare l’attaccamento alla nostra terra, l’orgoglio e i valori e cercare nel nostro piccolo e con il nostro entusiasmo di recuperare e valorizzare quei siti che ci invidiano in tutto il mondo.

a cura di Serena Marotta

Rassegna stampa, Sherbeth Fest e le passeggiate culturali di Siciliando

A Palermo tre passeggiate per conoscere meglio la città a cura del professore Emanuele Drago in collaborazione con l’associazione Siciliando StyleLa prima passeggiata itinerante si svolgerà il 27 settembre alle 17.30 alla scoperta degli angoli meno conosciuti del quartiere del Seralcadio. Un itinerario, nel quale il professore, autore del libro “Palermo in un Romanzo”, accompagnerà i partecipanti alla scoperta dei vicoli, dei palazzi, delle storie inedite e dei misteri di questo affascinate quartiere.

La seconda passeggiata «La strada del gran Cadi’ (Itinerario mercato del Capo)» si svolgerà sabato 29 settembre alle ore 10. Si attraverserà il più antico mercato della città, la parte più alta del quartiere del Gran Cadì, quartiere musulmano sorto appena fuori le mura, su quello che in precedenza era il quartiere degli Schiavani, truppe mercenarie di origini dalmate. L’ itinerario, oltre a ripercorrere l’ ansa dell’ antico fiume Papireto, svelerà segreti, angoli, storie e aneddoti che hanno caratterizzato la storia di questo millenario quartiere. I partecipanti partiranno dalla Cattedrale per poi attraversare questo itinerario: piazza sette angeli, piazza Papireto, piazza Beati Paoli, vicolo degli orfani, Panificio Morello, Monte di Pietà, Mercato del Capo, Mura di San Vito, Quartiere aragonesi e via Maqueda.

La terza passeggiata, domenica 30 settembre alle ore 10, dal titolo « Dalla Marina all’ Eletta di Palermo», prevede il raduno dei partecipanti a Porta felice. Da qui si andrà alla scoperta dell’antica passeggiata “ a la Marina”. L’itinerario, curato dal professore Emanuele Drago, insieme a Siciliando, porterà lo spettatore alla scoperta di storie suggestive che hanno caratterizzato l’antico quartiere della Kalsa. Così, immersi nel clima di Manifesta 12,  l’autore del fortunato libro “Palermo in un Romanzo”, non solo spiegherà come nacque il quartiere, ma grazie al supporto di documenti e immagini inedite, rivelerà una Palermo assolutamente insolita e poco conosciuta.

Dalle passeggiate allo Sherbeth Fest. Si tratta del più grande Festival dedicato all’arte del gelato artigianale, giunto quest’anno alla sua X Edizione. Cinquanta Maestri Gelatieri e tutto il loro estro, espresso nella creazione di gusti particolari e indimenticabili, con provenienza da tutto il mondo: dall’Italia alle Isole Cayman, Dalla Bolivia alla Germania, dal Brasile all’Inghilterra. Degustazioni di Gelato, spettacoli musicali, Cooking show in area Gourmet con ospiti sensazionali e tanto intrattenimento.

Dicono di noi

 

GIORNALE DI SICILIA, mercoledì 26 settembre 2018

 

“Le passeggiate culturali di Siciliando allo Sherbeth Fest, tra degustazioni, libri e quartieri” GIORNALE L’ORA

 

“Dentro il cuore del rione del Gran Cadì”: passeggiata al quartiere Seralcadio con Siciliando” BALARM

 

“La strada del gran Cadì”: passeggiata al mercato del Capo con Siciliando” BALARM

 

“Dalla Marina all’Eletta di Palermo”: passeggiata al quartiere Kalsa con Siciliando” BALARM

 

“Palermo, tra passeggiate per conoscere la città grazie al professore Drago” VIVICENTRO.IT

 

“Le passeggiate culturali di Siciliando allo Sherbeth Fest, tra degustazioni, libri e quartieri” WWWITALIA.EU

 

“Le passeggiate culturali di Siciliando allo Sherbeth Fest, tra degustazioni, libri e quartieri” YOUng

Siciliando in tour, Messina: la Chiesa di San Giovanni di Malta e il tesoro di San Placido

Oggi per Siciliando Benedetta Manganaro ha visitato la chiesa di San Giovanni di Malta e il tesoro di San Placido, luoghi dove opera l’associazione Aura.

Ecco il video con l’intervista e le foto:

Pubblicato da Benedetta Manganaro su Venerdì 21 settembre 2018

a cura di Benedetta Manganaro

Le passeggiate culturali di Siciliando allo Sherbeth Fest, tra degustazioni, libri e quartieri

Si svolgeranno a Palermo tre passeggiate per conoscere meglio la città a cura del professore Emanuele Drago in collaborazione con l’associazione Siciliando Style. La prima passeggiata itinerante si svolgerà il 27 settembre alle 17.30 alla scoperta degli angoli meno conosciuti del quartiere del Seralcadio. Un itinerario, nel quale il professore, autore del libro “Palermo in un Romanzo”, accompagnerà i partecipanti alla scoperta dei vicoli, dei palazzi, delle storie inedite e dei misteri di questo affascinate quartiere. Dalle passeggiate allo Sherbeth Fest. Si tratta del più grande Festival dedicato all’arte del gelato artigianale, giunto quest’anno alla sua X Edizione. Cinquanta Maestri Gelatieri e tutto il loro estro, espresso nella creazione di gusti particolari e indimenticabili, con provenienza da tutto il mondo: dall’Italia alle Isole Cayman, Dalla Bolivia alla Germania, dal Brasile all’Inghilterra. Degustazioni di Gelato, spettacoli musicali, Cooking show in area Gourmet con ospiti sensazionali e tanto intrattenimento.

Ecco il percorso della prima passeggiata, denominata “Dentro il cuore del rione del Gran Cadì (Seralcadio)”:

Cattedrale, Piazza Sett’Angeli, Piazza Beati Paoli, via Celso, salita Castellana, Sant’Antonino, via Bandiera e si concluderà in via Maqueda.

La seconda passeggiata «La strada del gran Cadi’ (Itinerario mercato del Capo)» si svolgerà sabato 29 settembre alle ore 10. Si attraverserà il più antico mercato della città, la parte più alta del quartiere del Gran Cadì, quartiere musulmano sorto appena fuori le mura, su quello che in precedenza era il quartiere degli Schiavani, truppe mercenarie di origini dalmate. L’ itinerario, oltre a ripercorrere l’ ansa dell’ antico fiume Papireto, svelerà segreti, angoli, storie e aneddoti che hanno caratterizzato la storia di questo millenario quartiere. I partecipanti partiranno dalla Cattedrale per poi attraversare questo itinerario: piazza sette angeli, piazza Papireto, piazza Beati Paoli, vicolo degli orfani, Panificio Morello, Monte di Pietà, Mercato del Capo, Mura di San Vito, Quartiere aragonesi e via Maqueda.

La terza passeggiata, domenica 30 settembre alle ore 10, dal titolo « Dalla Marina all’ Eletta di Palermo», prevede il raduno dei partecipanti a Porta felice. Da qui si andrà alla scoperta dell’antica passeggiata “ a la Marina”. L’itinerario, curato dal professore Emanuele Drago, insieme a Siciliando, porterà lo spettatore alla scoperta di storie suggestive che hanno caratterizzato l’antico quartiere della Kalsa. Così, immersi nel clima di Manifesta 12,  l’autore del fortunato libro “Palermo in un Romanzo”, non solo spiegherà come nacque il quartiere, ma grazie al supporto di documenti e immagini inedite, rivelerà una Palermo assolutamente insolita e poco conosciuta.

Questo il percorso: Foro Italico, Mura delle Cattive, via Alloro, Piazza Marina, via Lungarini, via Torremuzza e Spasimo, Piazza Magione, quartiere dei Lattarini, Piazza Borsa, Piazza Croce dei Vespri, Discesa dei giudici, Piazza Pretoria.

Il libro di Sara Favarò alla Galleria delle Vittorie

E ancora tra gli appuntamenti di Siciliando a Palermo, ci sarà la presentazione del libro di Sara Favarò: «Viva Palermo e Santa Rosalia», che si svolgerà sabato 29 settembre alle ore 18, presso la galleria delle Vittorie di via Maqueda. Interverranno:  il soprano Marta Favarò, il cantante Alessio Scarlata, gli attori Enzo Rinella, Gaetano Martorana e l’autrice, Sara Favarò, che si esibiranno in una sintesi del lavoro teatrale omonimo.

Per info e prenotazioni chiedere al team del gruppo Siciliando , messaggio su WhatApp al 3661332786 o scrivere a SiciliandoStyle@gmail.com.

 

Le passeggiate culturali di Siciliando allo Sherbeth Fest: si ricomincia con il quartiere Seralcadio

Ritornano le passeggiate itineranti dell’associazione culturale Siciliando. Quest’anno avranno luogo in concomitanza del festival del gelato lo “Sherbeth Festival”.

L’appuntamento è per il  27 Settembre 2018, alle ore 17.30, davanti al piano della Cattedrale di Palermo, luogo da cui avrà inizio la passeggiata curata dal professore Emanuele Drago, in collaborazione con l’Associazione Siciliando Style, che porterà alla scoperta degli angoli meno conosciuti del quartiere Seralcadio.

Un cammino nel quale il professore, autore del libro “Palermo in un Romanzo”, accompagnerà i partecipanti alla scoperta dei vicoli, dei palazzi, delle storie inedite e dei misteri di questo affascinate quartiere.

Questo il percorso:

Cattedrale, Piazza Sett’Angeli, Piazza Beati Paoli, via Celso, salita Castellana, Sant’Antonino, via Bandiera e si concluderà in via maqueda.

Il coupon comprenderà passeggiata culturale con guida + apparecchio auricolare radiomobile + coupon degustazione gelato allo Sherbeth .

Per info chiedere al team di amministrazione del gruppo Siciliando o scrivere a SiciliandoStyle@gmail.com

Dalle passeggiate allo Sherbeth Fest. Si tratta del più grande Festival dedicato all’arte del gelato artigianale, giunto quest’anno alla sua X Edizione.

Cinquanta Maestri Gelatieri e tutto il loro estro, espresso nella creazione di gusti particolari e indimenticabili, con provenienza da tutto il mondo: dall’Italia alle Isole Cayman, Dalla Bolivia alla Germania, dal Brasile all’Inghilterra.

Degustazioni di Gelato, spettacoli musicali, Cooking show in area Gourmet con ospiti sensazionali e tanto intrattenimento.

 

Una manifestazione unica al mondo, che ha uno sfondo speciale per questa vetrina del gelato artigianale: la nostra Palermo Capitale della Cultura 2018.

A cura di Siciliando

Rassegna eventi, Papa Francesco a Palermo

Una visita a Palermo in occasione del 25esimo anniversario della morte di don Pino Puglisi, il prete ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993. Papa Francesco ha dedicato a lui la sua omelia dal Foro Italico. Poi un discorso contro la mafia: “Non si può credere in Dio ed essere mafiosi. Chi è mafioso non vive da cristiano, perché bestemmia con la vita il nome di Dio-amore”.

 

Poi, dopo il pranzo con gli ospiti della Missione di speranza e carità, è andato a Brancaccio sul luogo dell’omicidio di don Puglisi.

E ancora: in cattedrale, per poi raggiungere il Politeama per il suo discorso ai giovani.

a cura di Siciliando

«Palermobimbi», Siciliando incontra il presidente dell’associazione Annette Lichtenstern

Palermobimbi è una risorsa per i bambini, i genitori e la città di Palermo. È un’associazione nata 8 anni fa che si propone come guida per le famiglie, offrendo loro informazioni, notizie, articoli, dossier allo scopo di approfondire temi quali l’infanzia, l’adolescenza. Insomma è un punto di riferimento per i genitori, uno strumento che permette di interagire con educatori, scuole e associazioni. E proprio in tema di associazioni, Siciliando Style ha partecipato lo scorso 9 settembre all’evento organizzato da Palermobimbi dal titolo “Palermobimbi Sports Day”, con oltre 38 sport dedicati ai bambini, per facilitare la scelta dei genitori e dei bimbi per lo sport su misura per loro. Tutte attività gratuite che si sono svolte presso lo Sporting village Palermo di viadotto Carlo Perrier, 3. L’associazione Palermobimbi oltre al portale (www.palermobimbi.it), si occupa di organizzare eventi, family tour, laboratori, scuola ed editoria e tutto sempre motivata da una mission: migliorare la qualità di vita delle famiglie. Siciliando ha incontrato Annette Lichtenstern, presidente di Palermobimbi, laureata in Design della Comunicazione, da 21 anni grafica pubblicitaria, web designer e soprattutto mamma: ha tre figli.

Ecco l’intervista realizzata da Roberta La Barbera:

D: Un grande evento, un momento culturale o un laboratorio: gli eventi di Palermobimbi non sono mai banali…

R: L’ideazione dei nostri eventi spazia dall’organizzazione dell’animazione, dei laboratori alla comunicazione dell’evento stesso.

 

D: Orientarsi tra le discipline sportive? Facile con “Palermobimbi Sports Day”

 

R: Si tratta di una grande festa per i bambini e per le famiglie. Un’occasione, in una sola giornata, di provare a cimentarsi in tutti i tipi di sport, dai più tradizionali a quelli più insoliti.

D: e ancora: l’associazione offre un binomio perfetto che rappresenta un’annosa questione. Ci si riferisce alla giornata Palermobimbi Food end Kids. Come affrontare la questione cibo con i bimbi?

R: Si tratta di una giornata dedicata alla sana alimentazione. Tutto con un approccio ludico, fatto di laboratori, percorsi, attività a tema con lo scopo di scoprire il cibo giocando. In più, la giornata dà spazio, attraverso workshop, talk show e info point, ai genitori di confrontarsi e non solo: anche di sperimentare delle ricette sane per tutta la famiglia.

D: Un contributo interessante è dato proprio dalle mamme. Può spiegarci meglio il loro contributo nell’ambito dell’associazione?

R: Sì, le mamme rappresentano un contributo importante grazie alla loro creatività. Sono mamme che hanno talento, artiste, artigiane che, insieme, danno vita a delle bancarelle variopinte ricolme di manufatti unici. UN’occasione questa per far apprendere anche i bambini: si svolgono infatti laboratori e attività a loro dedicate, portate avanti dalle mamme. Dove? Presso il mercato San Lorenzo.

D: Poi c’è la caccia al tesoro in bus…

R: si tratta di un gioco di orientamento in città, che viene organizzato in primavera, con mappe e percorsi da esplorare, che si svolge per la città, lasciando a casa il mezzo privato e utilizzando l’autobus. Ciò è già una divertente avventura per i bimbi con tante sorprese, prove da superare e incontri, tutto contribuisce a rendere la caccia al tesoro un gioco indimenticabile per tutta la famiglia.

D: Le avventure in città con le ‘domeniche Safari’. Ci spiega cos’è?

R: Nella lingua swaili, safari significa viaggio… ma non è necessario raggiungere savane sperdute per vivere un’avventura! Palermo è una giungla “urbana”, perfetta location per andare a caccia di animali di tutti tipi (scolpiti, dipinti, reali e fantastici),  a colpi di indovinelli e macchina fotografica. Il Safari è sempre diverso e si svolge in giro per Palermo o nei musei della città e viene organizzato una domenica al mese.

D: Poi ci sono anche le passeggiate in natura a km zero. Può raccontarci di cosa si tratta?

R: Sono delle passeggiate che si svolgono all’interno della Real Tenuta della Favorita. Sono degli eventi che si organizzano in occasione della festa della mamma o di altre manifestazioni o, in alternativa, con l’aiuto di e la competenze di esperti, per le scolaresche. Insomma si organizzano a richiesta per le famiglie con bambini.

D: Palermobimbi si è dedicata anche all’editoria con un progetto. Può dirci di cosa si tratta?

R: Prendi una designer creativa, una mamma tuttofare, tre bambini più tre adolescenti, mixa con la passione per la cucina e per la fotografia, aggiungi un pizzico di amore. Insaporisci con giochi e lavoretti e qualche raggio di sole. Lascia riposare per una notte e informa fino a doratura: ecco il primo libro di Palermobimbi:   “Merende per gioco” , una raccolta di ricette e di idee per tutta la famiglia.

Insomma per scoprire le innumerevoli attività dell’associazione, basta collegarsi al sito. Info all’indirizzo e-mail: info@palermobimbi.it.

 

 a cura di Roberta La Barbera e Serena Marotta

Rassegna eventi, Sicily Food Festival di Cefalù

Siciliando è stata a Cefalù ieri, 8 settembre 2018, per l’evento che si è tenuto alle 11 presso l’hotel Riva del sole, dal titolo: Come la birra ha salvato il mondo.

Curiosità e aneddoti sulla birra, ma anche letture e riflessioni a cura di Massimo Alberto Galli. Ecco il video:

Come la birra ha salvato il mondo … con Massimo Galli a Cefalù! 🍺🍻🍺🍻

Pubblicato da Daniela Carnevali su Sabato 8 settembre 2018

Alcuni momenti dell’evento:

 

Gli appuntamenti di Siciliando: al teatro Ditirammu il musicista e compositore Carlo Di Francesco

Stasera, 9 settembre 2018, alle 21.30, il professore di “Amici” di Maria De Filippi, il compositore e musicista Carlo di Francesco, sarà in scena al teatro Ditirammu di via Torremuzza, 6, a Palermo.

Siciliando partner del teatro offre a tutti gli associati la possibilità di usufruire del codice promo, per avere uno sconto sul prezzo del biglietto.

Info per prenotazioni: 3913064887
oppure su www.teatroditirammu.it

 

Rassegna eventi, videomapping a Palazzo Reale

Videomapping su Palazzo Reale.In occasione dell'apertura del portone monumentale Vice Regio, sul prospetto del Palazzo Reale di Palermo (in piazza del Parlamento), la facciata del Palazzo Reale cambiare volto grazie al video mapping "Al -Qasr", nome arabo del Cassaro.il racconto animato narra la storia del castello, la colonizzazione fenicia e le porte aperte sulla Galca araba, la fortificazione normanna e il trionfo dei mosaici e dell'architettura arabo-normanna, i momenti di decadimento e i fasti barocchi.

Pubblicato da Guido Antonio Sorano su Sabato 8 settembre 2018

Sul prospetto del Palazzo Reale di Palermo (in piazza del Parlamento), la facciata del Palazzo Reale cambia volto grazie al video mapping “Al -Qasr”, nome arabo del Cassaro.
Il racconto animato narra la storia del castello, la colonizzazione fenicia e le porte aperte sulla Galca araba, la fortificazione normanna e il trionfo dei mosaici e dell’architettura arabo-normanna, i momenti di decadimento e i fasti barocchi.

a cura di Guido Sorano