Le passeggiate di Siciliando. Viaggio nelle ville del buon ritiro. Bagheria

Conoscete Bagheria e le storiche ville settecentesche in cui l’aristocrazia palermitana amava soggiornare?

Siciliando vi accompagna alla scoperta di Villa Butera e Villa Palagonia, domenica 24 marzo 2019, con un suggestivo itinerario curato ed ideato dal professore Emanuele Drago.

Aneddoti e curiosità legati a Giuseppe Branciforti, principe di Pietraperzia e Leonforte, conte di Raccuglia e cavaliere del Vello d’Oro che nel 1658 fece costruire Villa Butera e a Francesco Ferdinando Gravina e Alliata, principe di Palagonia, figura enigmatica e misteriosa tanto quanto i “mostri” di Villa Palagonia, le creature in tufo d’Aspra che rendono unico al mondo questo sito storico siciliano.

Appuntamento alle ore 09.00 al parcheggio di Villa Butera. Prevista una degustazione alla fine della visita. Costo della visita 12 euro per gli associati e 15 per i non associati. Prenotazioni tramite sms o whatsApp al numero dedicato 3661332786 , tramite mail all’indirizzo SiciliandoStyle@gmail.com

Domenica 10 marzo a Palermo: “Il diamante nel piatto. Storia golosa della Sicilia in 100 ricette e cunti” di Anna Martano

Non chiamatelo ricettario. “Il diamante nel piatto. Storia golosa della Sicilia in 100 ricette e cunti” è molto di più.

L’autrice, Anna Martano, docente e critica enogastronomica nonché Prefetto per la Sicilia dell’Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia, incontra i suoi lettori a Palermo per raccontare come “Il diamante nel piatto” sia nato dalla profonda passione per questa terra e da un’innumerevole quantità di appunti e pizzini conservati con cura negli anni. Ricette preziose perché frutto di indagine storica, studio degli ingredienti, legate a doppio filo a tradizioni e “cunti” di Sicilia.

“Perché questo titolo? E quanto di ogni epoca ritroviamo nei “purpetti ricchi” piuttosto che nel “lacertu ammuttunatu?”. A dialogare con Anna Martano di territorio, come risultato di saperi e sapori, Vincenzo Perricone, presidente di Siciliando. Una piacevole chiacchierata fatta di aneddoti e piccole chicche su pietanze e prodotti. Protagonista, ancora una volta, la Sicilia, diamante donato dal Padreterno secondo un’antica ed anonima poesia siciliana con baccalà e stoccafisso ereditato dai Normanni, vite, ulivi e spezie dai Greci, frutta candita, glassa e sciroppi dagli arabi e tanto altro ancora…

“Poesie di un’adolescente cresciuta”, il nuovo libro di Serena Marotta

È  stato pubblicato il 19 gennaio 2019 il libro dal titolo “Poesie di un’adolescente cresciuta” di Serena Marotta, che contiene una selezione di 31 poesie su temi che spaziano dall’immigrazione all’arte, dall’amore all’adolescenza, dalla Sicilia a Palermo sino a toccare temi come gli attentati mafiosi ai giudici Paolo Borsellino e Giovanni Falcone.

L’emozione di un sorriso, una lacrima di gioia o di dolore che bagna le ciglia… e poi l’amore verso un compagno, per la propria famiglia, per un figlio, per un animale, per un oggetto, per la vita.

Stati d’animo, pensieri. E ancora: l’anima che si tinge di parole, di versi: è poesia, la poesia di un’adolescente cresciuta. Un titolo che vuole sottolineare come in realtà per certe situazioni non si cresce mai. Si è eternamente adolescenti.

Un titolo che accompagna i versi di una donna che resterà eternamente adolescente, per volontà. Sono pensieri che ha voluto raccogliere in questi lunghi anni in un blog e che adesso entrano a far parte di un mondo fatto di carta, di cuore, di amore. Il libro è disponibile su Amazon. Presto la presentazione a Palermo.

 

Biografia di Serena Marotta

Serena Marotta è una giornalista e scrittrice. Nata a Palermo il 25 marzo del 1976, ama raccontarsi anche attraverso i versi, i pensieri. Autrice di un libro d’inchiesta e di un romanzo: “Ciao, Ibtisam! Il caso Ilaria Alpi!” e “I sensi. Uomini di un certo tipo”. Scrive per vari giornali online ed è direttore responsabile del giornale Radio Off.

Siciliando presenta il libro “Squadra mobile Palermo – L’avamposto degli uomini perduti” di Alessandro Chiolo

Palermo, 29 gennaio 2019 – Sarà presentato a Palermo presso il Punto Flaccovio di via F.Garcia Lorca n.5, il libro dello scrittore Alessandro Chiolo dal titolo “Squadra mobile Palermo – L’avamposto degli uomini perduti”. La presentazione si terrà martedì 29 gennaio alle ore 17.30. Interverranno all’incontro con l’autore, Roberta La Barbera dell’associazione culturale Siciliando, Mauro Faso di Radio In. Alessandro Chiolo ripercorre gli anni dal 1981 al 1986, dallo scoppio della seconda guerra di mafia all’inizio del maxi processo, attraverso l’autorevole testimonianza del dott. Francesco Accordino, l’allora capo della sezione omicidi, unico superstite di quel nucleo investigativo.

Il libro

“Squadra Mobile Palermo” è un testo reso unico non solo dalla testimonianza di chi ha combattuto sul campo il clan dei corleonesi, ma anche dalla possibilità di avere messo mani ad un documento unico, come il “rapporto dei 162”, in cui confluiscono incredibili intuizioni su una Cosa Nostra la cui struttura non era ancora conosciuta e su una seconda guerra di mafia appena scoppiata, le cui dinamiche risultavano di difficilissima interpretazione.

All’interno del testo inoltre, l’autore in tre capitoli a se stanti, tratta, attraverso le testimonianze dei familiari, figure chiave di quella squadra mobile: il dottor Beppe Montana, visto dalla testimonianza del fratello Dario; il dottor Ninni Cassarà, visto dagli occhi della moglie Laura e l’agente Natale Mondo, attraverso il racconto della moglie Rosalia e delle figlie Dorotea e Loredana. Un ulteriore toccante capitolo riguarda invece l’uccisione del piccolo Claudio Domino, barbaramente giustiziato alla tenera età di 11 anni, che rivive nelle struggenti parole della madre Graziella Accetta e che l’autore decide di fare conoscere al grande pubblico per le conseguenze che l’omicidio ebbe sul maxi processo. L’ultima parte del testo approda al “luogo naturale” in cui confluirono tutte le indagini condotte dall’avamposto degli uomini perduti, ossia quel “bunkerino” oggi divenuto “Museo Falcone Borsellino” che sembra riprendere vita grazie alla testimonianza del signor  Giovanni Paparcuri, uomo scampato miracolosamente all’attentato al consigliere Chinnici e chiamato poi dal Dottor Borsellino per informatizzare l’intero ufficio Istruzione. Le stanze del bunkerino si apriranno davanti  ai lettori, regalando momenti unici vissuti in quegli uffici, tra traguardi, vittorie e delusioni.

Informazioni sull’autore

Alessandro Chiolo nasce a Palermo il 19/03/1974, si diploma al liceo classico “Vittorio Emanuele II” nel 1992 e si laurea in filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia  dell’Università degli studi di Palermo il primo aprile del ’98 con una tesi su Kuhn e le tecnologie multimediali. Nel 2002 si abilita all’insegnamento classe di concorso A037 (storia e filosofia nei licei) e nel 2008 consegue l’abilitazione nella classe di concorso A036 ( filosofia, pedagogia, psicologia). Nel 2011 entra di ruolo per la classe A037 presso il liceo scientifico “N. Palmeri” di Termini Imerese, insegnando presso la sezione distaccata di Ciminna. Nel 2012 ottiene il trasferimento presso il liceo scientifico statale “Ernesto Basile” di Palermo dove insegna tutt’oggi Storia e Filosofia, ricoprendo dal settembre 2013 anche la funzione strumentale “Area 4” relativa alle iniziative culturali e ai rapporti col territorio. Dal settembre 2014 al settembre 2015, come funzione strumentale “Area 3”, si è occupato inoltre, di rapporti con enti esterni e Legalità. Dal 2014 al 2015 blogger presso “cronopolitica” e “younipa”. Dal 2015 autore di articoli su “live Sicilia”. Nel dicembre 2014 un suo capitolo sull’emiro Giafar viene inserito in una pubblicazione sul castello di Maredolce. Nell’aprile del 2015 pubblica per Qanat il suo primo libro dal titolo “Nome in codice: Quarto Savona 15, km. 100287 e oltre”. Sposato dal 2003, ha un figlio di 9 anni. Tra le sue passioni la lettura, la fotografia, la tecnologia e i viaggi.

Contatti

Serena Marotta

semarotta@yahoo.it

A Caltanissetta il convegno: “La Sicilia del gesso” (12 gennaio)

Sabato 12 gennaio il team dell’associazione culturale Siciliando si sposterà a Caltanissetta dove, a partire dalle ore 9.00 presso la Sala Magna del Consorzio universitario in Corso Vittorio Emanuele 92, si terrà il Convegno di Studi sul tema: “La Sicilia del gesso. Stratificazioni, tecniche costruttive e cultura”.

Il Convegno, organizzato dall’Università degli Studi di Palermo col patrocinio dell’Assessorato dell’Istruzione e della formazione professionale della Regione Siciliana e del Consorzio Universitario di Caltanissetta, intende approfondire gli aspetti geologico-naturalistici del gesso e i suoi diversi usi in ambito architettonico, rurale e urbano, storico-artistico ed etnoantropologico.

Durante la giornata sarà possibile visitare una mostra di minerali di gesso curata da Ettore Fiorino e un’esposizione artistica con le opere di Giuseppe Agnello e Carlo Sillitti. Alla fine del congresso, è prevista l’esibizione in canti del lavoro del coro polifonico “Terzo millennio di Racalmuto” e la Compagnia di canto e musica popolare favarese.

L’organizzazione scientifica è a cura della professoressa Marina Castiglione e del dottor Giuseppe Giugno. La segreteria amministrativa a cura di Alchimia.

Per info rivolgersi a alchimiapress@gmail.com.

Di seguito il programma:

Siciliando e le Capitali della Cultura 2018

Domani, 6 dicembre alle 20.30 presso il Teatro Santa Cecilia, in piazza Teatro Santa Cecilia, 5, a Palermo, si terrà una grande kermesse di spettacolo, intercultura, conferenze, premiazioni e tanto altro a conclusione dell’anno 2018 dedicato alle capitali della cultura: Olanda con Leeuwarden, Italia con Palermo e Malta con La Valletta.

Sicilando non poteva mancare per dare eco all’evento in questi 4 giorni di festa e celebrazioni, tutto all’insegna del bello che non ha confini da nord a sud, passando da Palermo.

Si tratta di un riconoscimento a cinque eccellenze siciliane che si spendono quotidianamente per la diffusione e la promozione della cultura in tutte le sue forme.

È il sicilian gram Awards, la cerimonia di consegna dei premi, promossa e organizzata dal comitato presieduto dal consigliere comunale Giulio Cusumano
nell’ambito della quattro giorni “Palermo Capitali della Cultura”, che si terrà domani sera al teatro Santa Cecilia di Palermo, alle 20.30.
La cerimonia di consegna dei riconoscimenti sarà presentata dalla giornalista Nadia La Malfa e vedrà alternarsi sul palco esibizioni musicali e di danza e una performance del maestro Franco Cuticchio.

Sarà protagonista anche la moda con la sfilata delle creazoni di cinque stilisti e le collezioni di due boutique palermitane, che sarà curata dal regista Roberto Capone, in collaborazione con Giusi Governale. Tra i premiati, il direttore artistico del teatro al Massimo di Palermo, Aldo Morgante, e ancora Mario Zito, Ignazio Buttitta, Angela Fundarò Mattarella e Tommaso Romano.

Le convenzioni di Siciliando: Circo Greca Orfei

Per gli associati di Siciliando, biglietti al costo di 7 euro in tribuna

Uno spettacolo adrenalinico e strabiliante con artisti d’eccezione: le famiglie Mavilla e Martini insieme con la direttrice artistica Greca Orfei, nipote della tanto amata Moira, si esibiranno a Palermo dal 7 dicembre 2018 al 3 febbraio 2019 in viale dell’Olimpo. Si comincia con due spettacoli: uno alle ore 17.30, l’altro per le 21.00. Gli artisti hanno preparato per i palermitani uno spettacolo di altissima qualità. Aprirà la kermesse Joseph Mavilla con i suoi cavalli in libertà, di seguito una fantasia di animali dei cinque continenti. Quindi si assisterà allo spettacolo di una grande trapezista: Elis Togni dalla dinastia Togni con le sue evoluzioni mozzafiato. Dall’America per i più piccoli arriverà lo Slinki. Da Italia’s got talent il mago George con le sue splendide assistenti. E ancora, si arriva al momento adrenalinico dello spettacolo: dalla Russia Ivan Slavovich l’uomo proiettile, che verrà lanciato con un potentissimo cannone a più di 17 metri di distanza, che chiuderà così la prima parte dell’esibizione degli artisti. Durante l’intervallo, si potranno visitare gli animali dei cinque continenti, grazie al grande parco zoologico presente all’interno dello spazio di viale dell’Olimpo.

Quindi si passerà alla seconda parte dello spettacolo, che sarà aperta da un bellissimo gruppo di cinque leoni berberi africani presentati dal domatore venezuelano Francisco Hernandez nelle vesti di gladiatore, che trasformerà la gabbia in un’arena. Ritorna poi in scena, ai tessuti aerei, Elis Togni con la sua grazia ed eleganza. Seguirà in pista il ritmo di Los Gaucios dall’Argentina con le loro bolas. Poi dall’America, per la prima volta in assoluto, si potrà ammirare la donna laser Dayana Martini che vi stupirà con i suoi effetti speciali e laser. Per la gioia dei bimbi, arriverà a concludere lo spettacolo dalle sale cinematografiche il transformers bumblebee, mentre la parte comica e divertente della kermesse è affidata ai clown musicali “I cardinali” che arrivano dal Portogallo. E poi c’è la siciliana Danila Di Simone con la sua performance di pole dance. E non è finita: concluderanno lo spettacolo del magico mondo del circo tutti gli artisti in pista per il gran finale. Sono previste convenzioni cral. Info ai numeri: 327 3688955 oppure al numero 328 1779983.

L’associazione SiciliandoStyle presenta il calendario 2019

Sarà presentato sabato 17 novembre 2018 “Siciliando and friends”: il coloratissimo e sicilianissimo calendario 2019, realizzato da Siciliando, presso l’auditorium del Mercato Excelsior in via Cavour 133, a Palermo,  dalle 17.30 alle 20, L’associazione culturale SciliandoStyle racconterà i primi 4 anni di attività, fatta di eventi, tour, mostre e tante altre iniziative.

Sarà altresì una piacevole kermesse di amici e supporter che saluteranno i presenti e ricorderanno la loro esperienza con il gruppo Social che dal virtuale è passato al  reale e che ne ha fatto la sua forza.

Vincenzo Perricone fondatore del gruppo Facebook Siciliando e presidente dell’omonima associazione, insieme con il team al completo condividerà con Davide Morici (presidente di Confartigianato Turismo e Spettacolo), un pomeriggio di grande vivacità, cultura e sicilianità.

In più sarà dato – nel corso dell’evento – un annuncio per il 2019 rivolto alle eccellenze e alla cultura siciliana. Ingresso gratuito.

Leggi Qui la rassegna stampa dell’evento:

GIORNALE L’ORA

LIVE SICILIA

BALARM

VIVICENTRO

RADIO OFF

WWWITALIA

Giornale di Sicilia, sabato 17 novembre 2018

a cura di Serena Marotta

Rassegna eventi, presentazione del libro “Il sapore dei ricordi” di Lorenza Di Liberto

Ieri sera a Portella di Mare Siciliando ha partecipato alla presentazione del libro “Il sapore dei ricordi” di Lorenza Di Liberto. Ha discusso con l’autrice Gaetano Martorana. Sono intervenuti il Sindaco di Villabate Vincenzo Oliveri, l’attore Luigi Maria Ragusa, il presidente della Sez. Fidapa di Villabate, Lucia Schillaci.

Il libro

Raccontare i primi vent’anni di una vita meravigliosa, tra pane e coccole, è anche un modo per descrivere il mondo passato, fatto di vecchie tradizioni, di racconti e di ricette… su tutto l’immensità dell’amore, il sentimento che nuove il mondo.

 

 

 

 

 

Pubblicato da Daniela Carnevali su Mercoledì 24 ottobre 2018

Pubblicato da Anna Lo Cascio su Mercoledì 24 ottobre 2018

Siciliando allo Spasimo per la presentazione del libro “Ciao, Ibtisam! Il caso Ilaria Alpi”

Rosa Guttilla, Serena Marotta, Liborio Martorana e Fabio Gagliano

 

Giornale di Sicilia, Palermo 11 ottobre 2018

Alcuni momenti della presentazione:

Pubblicato da Vincenzo Perricone su Giovedì 11 ottobre 2018

Pubblicato da Vincenzo Perricone su Giovedì 11 ottobre 2018

Pubblicato da Vincenzo Perricone su Giovedì 11 ottobre 2018

Siciliando promuove il corso di fotografia: si comincia il 7 novembre 2018

Dieci incontri e due escursioni fotografiche. Il corso si terrà dal 7 novembre al 6 dicembre 2018, il martedì e il giovedì dalle 18.30 alle 20.30 presso il centro Asterisco di via Marchese di Villabianca, 70, a Palermo. Relatore: Fabio Rubino. Supporto tecnico didattico: Guido Sorano.

Il corso base di fotografia che avrà inizio il 7 novembre 2018 si svilupperà in 10 lezioni di 2 ore (minimo) ciascuno, 8 delle quali saranno svolte in aula e due in esterno.

Il fine sarà quello di trasferire agli allievi le conoscenze principali delle funzioni della macchina fotografica, in modo da realizzare fotografie tecnicamente buone sia per esposizione che per composizione, nonché conoscere i fondamenti della post-produzione ed il racconto attraverso le immagini.

Gli argomenti che saranno trattati saranno i seguenti:

  • come funziona la fotocamera
  • Da analogico a digitale la differenza e l’evoluzione
  • Sensore vs pellicola
  • Gli Obiettivi
  • Differenze tra standard, grandangolare, tele e zoom
  • Profondità di campo
  • Controllo creativo
  • Tempi di otturazione ed applicazioni per scene in movimento
    .
  • L’esposizione – Tempi, diaframma, iso
  • Scelta della modalità d’esposizione (manuale, a priorità di
    diaframmi, a priorità di tempi, iso automatici)
  • Come scegliere una modalità di esposizione e in funzione di cosa
  • Modalità di letture esposimetriche (matrix, ponderata centrale,
    spot)
  • L’inquadratura
  • Le regole dei terzi
  • Punto forte di una foto
  • Bilanciamento del bianco
  • Il colore della luce durante le fasi del giorno
  • L’uso del flash
  • Diretto
  • Riflesso
  • Creativo on camera, off camera
  • Bilanciamento del bianco (personalizzata – lezione pratica)
  • Settaggi luci in studio (lezione pratica – costruzione di un set fotografico in aula)
  • Gli elementi di una foto
  • Forma, colore, texture
  • Contrasti, bianco e nero
  • Prospettiva, foto architettoniche, punti di ripresa
  • Fotografare le persone
  • Reportage
  • Le liberatorie fotografiche
  • Lettura delle fotografie prodotte durante l’uscita fotografica
  • Discussione aperta su quanto prodotto
  • Primo approccio con la postproduzione
  • Photoshop e Camera Raw
  • Photoshop e i suoi strumenti
  • Utilizzo del camera raw (per la conversione dei
    files)
  • Correzioni in Photoshop

Le uscite fotografiche avranno una durata minima di 4 ore e saranno dedicate al tema street e landscape, mentre una sessione fotografica sarà organizzata in aula con allestimento di un set fotografico per la fotografia in studio.
A fine corso sceglieremo i migliori scatti di ciascun allievo per stamparli e allestire una mostra fotografica.
A chiusura corso avremo il piacere di ospitare un testimonial che ci racconterà le sue esperienze fotografiche.

Alla fine del corso interverrà un testimonial d’eccezione che intratterrà i corsisti in una lectio.
—————————————
Fabio Rubino Biografia:

«Sono nato a Palermo il 4 gennaio 1962, e all’età di 20 anni dopo aver fatto i miei primi scatti su una compatta, chiaramente analogica, è esplosa una passione incredibile per la fotografia, al punto di voler subito acquistare una reflex Nikon, per ottenere sempre di più in termini qualitativi da miei scatti. Intanto mi immergevo sempre di più nello studio della fotografia attraverso l’acquisto di libri ed enciclopedie. E’ fu attraverso un libro che ho messo in piedi una camera oscura per sviluppare e stampare le mie pellicole da perfetto autodidatta. Ricordo ancora l’emozione nel veder spuntare fuori le immagini che avevo scattato, al chiuso di una stanza appena illuminata dalla luce inattinica rossa in compagnia della mia grande passione.

Il passaggio al digitale è avvenuto negli anni 90, quando a seguito di corsi fatti all’Istituto Salesiani di San Zeno di Verona (tra le più importanti scuole di grafica in Italia), ho imparato ad utilizzare applicazioni come: Adobe Photoshop; Adobe Illustrator; Quark XPress., e pertanto, a scannerizzare le foto, traducendole in digitale, ed elaborarle in Photoshop.

L’acquisto della Reflex digitale verso la fine degli anni 2000 è stato un passaggio inevitabile, anche in considerazione del fatto che finalmente le fotocamere cominciavano a dare risultati davvero ottimi e a soddisfarmi pienamente in termini qualitativi.

Oggi possiedo una reflex professionale, la mia vecchia analogica che tiro fuori nei momenti di nostalgia, vari obiettivi, cavalletti, stativi, luci flash, attivatori, soft box ed altro. Pubblico su siti internazionali di fotografia, e ho deciso di fare della mia passione un’attività, considerato l’apprezzamento che ricevo e che oggi si è tradotto in un ingaggio da parte di un’azienda per realizzare dei servizi fotografici negli Stati Uniti d’America, corsi di fotografia e di post-produzione»

Per info e prenotazioni potete rivolgervi ai numeri indicati in locandina , agli amministratori del gruppo Siciliando o scrivere a SiciliandoStyle@gmail.com

 

Sherbeth fest, l’associazione culturale Siciliando presenta “Viva Palermo e Santa Rosalia” di Sara Favarò

Durante la manifestazione Sherbeth a Palermo, l’associazione culturale Siciliando Style, che anche quest’anno è presente con il suo stand all’evento, presenterà il libro di Sara Favarò dal titolo “Viva Palermo e Santa Rosalia”. La presentazione si terrà nella Galleria delle Vittorie alle 18. Interverranno insieme all’autrice, Vincenzo Perricone moderatore e presidende dell’associazione Siciliando,  gli attori del Gruppo Arte Sikelia: Gaetano Martorana ed Enzo Rinello, il soprano Marta Favarò e il cantante Alessio Scarlata.

Il libro

Un libro, quello di Sara Favarò, articolato in più parti, una in italiano, l’altra in siciliano, che narra la storia della santa patrona della città, ma che raccoglie anche documenti inediti sulla vita di Rosalia Sinibaldi, aldilà delle credenze popolari. Un lavoro che porta con sé una ricerca raffinata e accurata, un punto di vista differente e veritiero di Santa Rosalia. L’idea è nata dall’amore che la scrittrice nutre per il suo territorio. Amore che viene ricambiato dalla sua città.

L’autrice

Sara Favarò è studiosa di tradizioni popolari, scrittrice, poetessa, cantautrice, attrice, giornalista. Ha ricevuto numerosi premi nazionali ed internazionali ed anche riconoscimenti per le sua attività, tra cui quello del già Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, per il suo libro “Le ragazze dello Zen”, premio Leonardo Sciascia per il suo libro “Le porte del sole” e, tra i vari riconoscimenti, quello del Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, di “Tessera preziosa del Mosaico Palermo” per la sua attività culturale e artistica. Ha pubblicato ad oggi 54 libri che spaziano dai romanzi di denuncia sociale, alla poetica, ai canti, alla letteratura per l’infanzia, ai saggi di etno-antropologia, al teatro, al cinema. Donne, legalità, giustizia, recupero della memoria, sono i temi a lei cari.

L’associazione Siciliando Style

L’associazione culturale denominata “Siciliando Style”, nata dal gruppo social Facebook “SICILIANDO” conta ad oggi oltre 60.000 iscritti (settembre 2018). Il gruppo, idea e creazione di Vincenzo Perricone, ha come scopo quello di promuovere gli aspetti artistici, culturali e di folklore della nostra bella Sicilia e si pone l’obiettivo di impegnarsi sul sociale coinvolgendo in modo spontaneo i propri iscritti. Siciliando vuole promuovere la sicilianità nel mondo, raccontando le bellezze di una terra unica qual è la Sicilia. Il tutto creando quel clima e quell’entusiasmo che è il sale di ogni iniziativa del gruppo e dell’associazione: aumentare l’attaccamento alla nostra terra, l’orgoglio e i valori e cercare nel nostro piccolo e con il nostro entusiasmo di recuperare e valorizzare quei siti che ci invidiano in tutto il mondo.

a cura di Serena Marotta

Rassegna stampa, Sherbeth Fest e le passeggiate culturali di Siciliando

A Palermo tre passeggiate per conoscere meglio la città a cura del professore Emanuele Drago in collaborazione con l’associazione Siciliando StyleLa prima passeggiata itinerante si svolgerà il 27 settembre alle 17.30 alla scoperta degli angoli meno conosciuti del quartiere del Seralcadio. Un itinerario, nel quale il professore, autore del libro “Palermo in un Romanzo”, accompagnerà i partecipanti alla scoperta dei vicoli, dei palazzi, delle storie inedite e dei misteri di questo affascinate quartiere.

La seconda passeggiata «La strada del gran Cadi’ (Itinerario mercato del Capo)» si svolgerà sabato 29 settembre alle ore 10. Si attraverserà il più antico mercato della città, la parte più alta del quartiere del Gran Cadì, quartiere musulmano sorto appena fuori le mura, su quello che in precedenza era il quartiere degli Schiavani, truppe mercenarie di origini dalmate. L’ itinerario, oltre a ripercorrere l’ ansa dell’ antico fiume Papireto, svelerà segreti, angoli, storie e aneddoti che hanno caratterizzato la storia di questo millenario quartiere. I partecipanti partiranno dalla Cattedrale per poi attraversare questo itinerario: piazza sette angeli, piazza Papireto, piazza Beati Paoli, vicolo degli orfani, Panificio Morello, Monte di Pietà, Mercato del Capo, Mura di San Vito, Quartiere aragonesi e via Maqueda.

La terza passeggiata, domenica 30 settembre alle ore 10, dal titolo « Dalla Marina all’ Eletta di Palermo», prevede il raduno dei partecipanti a Porta felice. Da qui si andrà alla scoperta dell’antica passeggiata “ a la Marina”. L’itinerario, curato dal professore Emanuele Drago, insieme a Siciliando, porterà lo spettatore alla scoperta di storie suggestive che hanno caratterizzato l’antico quartiere della Kalsa. Così, immersi nel clima di Manifesta 12,  l’autore del fortunato libro “Palermo in un Romanzo”, non solo spiegherà come nacque il quartiere, ma grazie al supporto di documenti e immagini inedite, rivelerà una Palermo assolutamente insolita e poco conosciuta.

Dalle passeggiate allo Sherbeth Fest. Si tratta del più grande Festival dedicato all’arte del gelato artigianale, giunto quest’anno alla sua X Edizione. Cinquanta Maestri Gelatieri e tutto il loro estro, espresso nella creazione di gusti particolari e indimenticabili, con provenienza da tutto il mondo: dall’Italia alle Isole Cayman, Dalla Bolivia alla Germania, dal Brasile all’Inghilterra. Degustazioni di Gelato, spettacoli musicali, Cooking show in area Gourmet con ospiti sensazionali e tanto intrattenimento.

Dicono di noi

 

GIORNALE DI SICILIA, mercoledì 26 settembre 2018

 

“Le passeggiate culturali di Siciliando allo Sherbeth Fest, tra degustazioni, libri e quartieri” GIORNALE L’ORA

 

“Dentro il cuore del rione del Gran Cadì”: passeggiata al quartiere Seralcadio con Siciliando” BALARM

 

“La strada del gran Cadì”: passeggiata al mercato del Capo con Siciliando” BALARM

 

“Dalla Marina all’Eletta di Palermo”: passeggiata al quartiere Kalsa con Siciliando” BALARM

 

“Palermo, tra passeggiate per conoscere la città grazie al professore Drago” VIVICENTRO.IT

 

“Le passeggiate culturali di Siciliando allo Sherbeth Fest, tra degustazioni, libri e quartieri” WWWITALIA.EU

 

“Le passeggiate culturali di Siciliando allo Sherbeth Fest, tra degustazioni, libri e quartieri” YOUng

Siciliando in tour, Messina: la Chiesa di San Giovanni di Malta e il tesoro di San Placido

Oggi per Siciliando Benedetta Manganaro ha visitato la chiesa di San Giovanni di Malta e il tesoro di San Placido, luoghi dove opera l’associazione Aura.

Ecco il video con l’intervista e le foto:

Pubblicato da Benedetta Manganaro su Venerdì 21 settembre 2018

a cura di Benedetta Manganaro

Le passeggiate culturali di Siciliando allo Sherbeth Fest, tra degustazioni, libri e quartieri

Si svolgeranno a Palermo tre passeggiate per conoscere meglio la città a cura del professore Emanuele Drago in collaborazione con l’associazione Siciliando Style. La prima passeggiata itinerante si svolgerà il 27 settembre alle 17.30 alla scoperta degli angoli meno conosciuti del quartiere del Seralcadio. Un itinerario, nel quale il professore, autore del libro “Palermo in un Romanzo”, accompagnerà i partecipanti alla scoperta dei vicoli, dei palazzi, delle storie inedite e dei misteri di questo affascinate quartiere. Dalle passeggiate allo Sherbeth Fest. Si tratta del più grande Festival dedicato all’arte del gelato artigianale, giunto quest’anno alla sua X Edizione. Cinquanta Maestri Gelatieri e tutto il loro estro, espresso nella creazione di gusti particolari e indimenticabili, con provenienza da tutto il mondo: dall’Italia alle Isole Cayman, Dalla Bolivia alla Germania, dal Brasile all’Inghilterra. Degustazioni di Gelato, spettacoli musicali, Cooking show in area Gourmet con ospiti sensazionali e tanto intrattenimento.

Ecco il percorso della prima passeggiata, denominata “Dentro il cuore del rione del Gran Cadì (Seralcadio)”:

Cattedrale, Piazza Sett’Angeli, Piazza Beati Paoli, via Celso, salita Castellana, Sant’Antonino, via Bandiera e si concluderà in via Maqueda.

La seconda passeggiata «La strada del gran Cadi’ (Itinerario mercato del Capo)» si svolgerà sabato 29 settembre alle ore 10. Si attraverserà il più antico mercato della città, la parte più alta del quartiere del Gran Cadì, quartiere musulmano sorto appena fuori le mura, su quello che in precedenza era il quartiere degli Schiavani, truppe mercenarie di origini dalmate. L’ itinerario, oltre a ripercorrere l’ ansa dell’ antico fiume Papireto, svelerà segreti, angoli, storie e aneddoti che hanno caratterizzato la storia di questo millenario quartiere. I partecipanti partiranno dalla Cattedrale per poi attraversare questo itinerario: piazza sette angeli, piazza Papireto, piazza Beati Paoli, vicolo degli orfani, Panificio Morello, Monte di Pietà, Mercato del Capo, Mura di San Vito, Quartiere aragonesi e via Maqueda.

La terza passeggiata, domenica 30 settembre alle ore 10, dal titolo « Dalla Marina all’ Eletta di Palermo», prevede il raduno dei partecipanti a Porta felice. Da qui si andrà alla scoperta dell’antica passeggiata “ a la Marina”. L’itinerario, curato dal professore Emanuele Drago, insieme a Siciliando, porterà lo spettatore alla scoperta di storie suggestive che hanno caratterizzato l’antico quartiere della Kalsa. Così, immersi nel clima di Manifesta 12,  l’autore del fortunato libro “Palermo in un Romanzo”, non solo spiegherà come nacque il quartiere, ma grazie al supporto di documenti e immagini inedite, rivelerà una Palermo assolutamente insolita e poco conosciuta.

Questo il percorso: Foro Italico, Mura delle Cattive, via Alloro, Piazza Marina, via Lungarini, via Torremuzza e Spasimo, Piazza Magione, quartiere dei Lattarini, Piazza Borsa, Piazza Croce dei Vespri, Discesa dei giudici, Piazza Pretoria.

Il libro di Sara Favarò alla Galleria delle Vittorie

E ancora tra gli appuntamenti di Siciliando a Palermo, ci sarà la presentazione del libro di Sara Favarò: «Viva Palermo e Santa Rosalia», che si svolgerà sabato 29 settembre alle ore 18, presso la galleria delle Vittorie di via Maqueda. Interverranno:  il soprano Marta Favarò, il cantante Alessio Scarlata, gli attori Enzo Rinella, Gaetano Martorana e l’autrice, Sara Favarò, che si esibiranno in una sintesi del lavoro teatrale omonimo.

Per info e prenotazioni chiedere al team del gruppo Siciliando , messaggio su WhatApp al 3661332786 o scrivere a SiciliandoStyle@gmail.com.