Siciliando presenta “La Mattanza” dell’artista Domenico Cocchiara

“La Mattanza” è il titolo dell’opera dell’artista Domenico Cocchiara che Siciliando avrà l’onore di presentare sabato 4 gennaio presso la Galleria delle Vittorie di Palermo.

Storie di pesca e di cialome nell’opera di Cocchiara: una grande tela dove il rosso e il blu occupano lo spazio e il mare è protagonista.

In un sovrapporsi di volumi e emozioni, l’artista di Bivona, figura di riferimento nel panorama artistico nazionale, rappresenta ancora una volta la Sicilia con un racconto antico, quello della pesca del tonno e delle tonnare, e un tratto nuovo e inconfondibile.

Un racconto tradotto su tela, pigmento che diventa trama e prende vita.

Appuntamento alle 17.00 in via Maqueda 299, presso la Galleria delle Vittorie. L’opera resterà esposta sino a domenica 5 gennaio.

Siciliando media partner dell’evento del Natale 2019 “Un tuffo nel passato”

Immaginate di fare un salto nel passato e di ritrovarvi ospiti a un evento d’eccezione della nobiltà siciliana. Di muovervi tra epoche diverse e scoprire come capi e mode possano raccontare con un linguaggio nuovo la nostra terra.

Ad accompagnarvi ci sarà Siciliando che vi aprirà le porte di “Un tuffo nel passato”, la manifestazione che si terrà a Bagheria sabato 21 e domenica 22 dicembre, organizzata dall’Associazione “La Piana d’Oro” e patrocinata  dalla Regione Siciliana, Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e dal Comune di Bagheria.

Si inizia sabato 21 dicembre, a Villa Butera con l’esposizione storico culturale di costumi d’epoca che vanno dal Settecento agli inizi del Novecento e che appartengono alle collezioni di Angela Costa, Ignazio Rondone e dell’associazione Bella Époque. Una mostra fuori dal comune perché, a farvi da guida,  sulle note di Verdi e Mozart, Bach e Strauss, ci saranno figuranti in costume a spiegare usanze e aneddoti dei più importanti casati siciliani.

La magia prosegue domenica 22 dicembre quando la storia prenderà vita con la parata in costume che si snoderà tra Piazza Garibaldi e villa Butera. Proprio qui il gran finale: il Gran Ballo dell’Ottocento, eseguito dal gruppo storico Bella Époque.

E sarà davvero come fare un tuffo nel passato sui passi di un valzer tra morbide stole in seta, nastri, perline, cilindri e sgargianti taffetas.

Siciliando e il “Mare di Colori” di Daniela Verduci.

Mostra personale al Circolo Ufficiali Unificato di Palermo

L’arte e i colori dell’artista Daniela Verduci in mostra al Circolo Ufficiali Unificato  di Palermo in Piazza Sant’Oliva 25 a Palermo.

Siciliando sarà presente all’inaugurazione della personale che si terrà il 1° dicembre p.v. alle ore 17.30.

A dialogare con l’artista Vincenzo Perricone, Presidente dell’Associazione SiciliandoStyle a cui Daniela Verduci racconterà il suo, una produzione artistica legata a doppio filo al mondo del mare e alle creature che lo abitano. Migliaia di pesci, simbolo di fertilità e rinascita, in vortici cromatici ed esplosioni di vitalità. Un caos liquido a tratti innocente e incantato, a tratti pop, una vera e propria cromoterapia su tela e non solo. Daniela Verduci è un’artista poliedrica che spazia dalla creazione di oggetti al facepainting.

Ingresso su invito.

Le passeggiate di Siciliando. Da Giafar a Maredolce

Prossimo appuntamento con le passeggiate di Siciliando domenica 1° dicembre, con raduno in piazza Emiro Giafar alle ore 09.30. Durata della visita: da due a tre ore.

In attesa che il Castello di Maredolce entri a far parte del Percorso Arabo Normanno promosso a Palermo dall’UNESCO, Siciliando porta i suoi iscritti alla scoperta del prezioso sito tra i rioni Brancaccio e Ciaculli, in una vasta area verde ricca di agrumeti e sorgenti naturali.

Insieme allo storico e scrittore Emanuele Drago e alla guida Barbara Mazzola, sarà possibile rivivere le atmosfere dei luoghi che furono prima dell’Emiro Giafar e che in seguito divennero residenza di villeggiatura dei sovrani normanni: l’antico sollazzo, la fonte della Favara, il parco e l’ampio bacino in cui si trovava la peschiera di acqua dolce. Ultima tappa la chiesa di San Ciro a Maredolce.

Per informazioni e prenotazioni è possibile inviare una mail all’indirizzo SiciliandoStyle@gmail.com o un messaggio al numero WApp 3661332786.

Condizioni riservate ai nostri associati (costo tessera associato annuale 5 euro) 

-10 euro a persona.

-15 euro a coppia 

Per le famiglie i bambini sotto i 12 anni gratis (farà fede un documento o autocertificazione da parte di uno dei genitori).

La quota comprende: tour, guida turistica, radio cuffie.

LE PASSEGGIATE DI SICILIANDO: PALERMO EBRAICA

Domenica 10 novembre ’19 ore 9,30 – raduno Piazza Marina

La storia della comunità ebraica a Palermo, oltre ad essere una storia millenaria, ha attraversato diverse dominazioni, in un palinsesto di stratificazioni architettoniche a volte non chiaramente comprensibili. Dopo alcune parentesi alla scoperta di alcune zone periferiche della nostra città, l’associazione SiciliandoStyle torna a muoversi all’interno del centro storico, e lo fa proponendo un itinerario ricco di suggestioni, immagini e siti nascosti. La passeggiata, come sempre, sarà curata dal professore Emanuele Drago, autore del fortunato libro “Palermo in un Romanzo” e supportata dalla guida turistica, nonché istrionica interprete, Barbara Mazzola. Durante il giro tra i vicoli, non mancheranno certo le sorprese. Chiunque volesse partecipare o ricevere informazioni, può farlo inviando una email all’indirizzo SiciliandoStylegmail.com o al numero wapp 3661332786.

Vi riepiloghiamo i costi della passeggiata del 10 novembre “PALERMO EBRAICA” avendo focalizzato l’attenzione verso i nostri associati ed in particolare al coinvolgimento delle famiglie: Condizioni riservate ai nostri associati (per partecipare se non già associati occorre fare la tessera annuale che dà diritto ad una serie di agevolazioni (il cui costo è di 5 euro)
-10 euro a persona;
-15 euro totale per le coppie;
-Per le famiglie i bambini sotto i 12 anni gratis (farà fede un documento o autocertificazione da parte di uno dei genitori).
La quota comprende: tour, Guida turistica , radio cuffie .

Giusi Parisi e il suo nuovo libro “Bullismo. Una storia per capire”

Siciliando consiglia e supporta “Bullismo. Una storia per capire”, il nuovo libro di Giusi Parisi, edito dalla Einaudi Ragazzi, alla presentazione ufficiale che si terrà  venerdì 18 ottobre, alle ore 17.30, presso i Cantieri Culturali alla Zisa –  Spazio Tre Navate.

Giusi Parisi, insegnante palermitana, già autrice di testi su temi attuali e delicati quali il bullismo e il cyberbullismo, affronta ancora una volta il fenomeno con la sensibilità e l’esperienza di chi, quale docente, conosce e vive l’argomento.

A dialogare con la scrittrice, professori, dirigenti scolastici e i protagonisti assoluti, gli studenti, che leggeranno e commenteranno alcuni brani di “Bullismo. Una storia per capire”.

Presente all’evento Roberto Lagalla, Assessore Regionale all’Istruzione e Formazione Professionale.

Vincenzo Perricone

Scialata Folk

martedì 22 ottobre 2019

Siciliando sul palco del magico teatro Ditirammu con i Picciotti della Lapa e i De Vito Movement (Il percussionista Giovanni Parrinello e la voce Marco Raccuglia dei Tamuna)

Sarà una serata densa di magia ed emozioni quella di martedì 22 ottobre al Teatro Ditirammu in compagnia dei Picciotti della Lapa e i De Vito Movement (Il percussionista Giovanni Parrinello e la voce Marco Raccuglia dei Tamuna) .
l’evento vedrà alcuni elementi della singolare band calcare il palco del Ditirammu, uno dei teatri più suggestivi della città, tempio del canto e delle danze della tradizione popolare dell’isola. Giovanni Parrinello, Marco Raccuglia, sono pronti ad allietare il pubblico con la loro musica, sempre autentica, una sapiente combinazione tra black music, rock, reggae, pop e note genuinamente siciliane.
Reduci da un recente tournè con i Tammaro in Belgio ed Inghilterra, la band è una delle più acclamate realtà musicali folk/rock in Italia. Il loro stile lo definiscono Woodrock, rock di legno, in quanto principalmente caratterizzato dal suono di strumenti acustici. Commistioni non solo stilistiche quelle dei Tamuna, che fin dagli esordi decidono di far interagire il dialetto siciliano con l’inglese e l’italiano creando di fatto un universo sonoro inedito. Nel dicembre del 2016 si esibiscono all’Auditorium Parco Della Musica di Roma conquistando il prestigioso Premio De Andrè.

Con loro si esibiranno lo splendido gruppo folk dei Picciotti della Lapa in un vortice di balli , musica , canti che renderanno la serata piena di adrenalina per lasciare in ognuno di noi un ricordo indelebile.

Per i primi 20 nostri associati (SiciliandoStyle) che compreranno il biglietto in prevendita , sarà riservato un prezzo di 20 euro .

Per info e prenotazioni contattare gli amministratori del gruppo o scrivere a SiciliandoStyle@gmail.com o inviare w app per essere contattati al numero 366 1332786.

“Orlando e Rinaldo: da pupi a realtà” (Lo spettacolo da non perdere per bambini ed adulti)

Siciliando consiglia e supporta con il proprio patrocinio , la compagnia teatrale Araldo del Vespro.

Spettacolo unico nel suo genere .

L’Associazione La Nuova Panormo e la Compagnia teatrale Araldo del Vespro, rendono noto che giorno 5 Ottobre 2019 alle ore 21.00, presso il Teatro Don Bosco Ranchibile (via della Libertà, 199 – Palermo), si terrà lo spettacolo teatrale “Orlando e Rinaldo: da pupi a realtà” del regista Giuseppe Bongiorno. Questo progetto teatrale nasce con l’intenzione di far appassionare ancor di più, grandi e piccini, a quel vanto della tradizione siciliana che è l’Opera dei Pupi. La compagnia Araldo del Vespro aspira a dare una nuova vita a questa tradizione, trasformando i classici pupi, fatti di legno e metallo, in attori in carne e ossa, sempre nel rispetto della tradizione, conservando i tipici ritmi che alternano battaglie dinamiche a discorsi solenni e che da sempre contraddistinguono questo genere artistico unico al mondo. Lo spettacolo, già andato in scena nelle date 3-4 Maggio 2019 al Teatro Don Bosco Ranchibile (Palermo), racconta la storia dei due fieri cugini, uniti nel dovere ma rivali in amore, i quali metteranno a rischio l’Impero a causa della bellissima Angelica. Per salvare la Francia anche l’Inferno si muoverà insieme a tutti i paladini della Corte dell’Imperatore Carlo Magno. Tra demoni, saraceni e stregoni, Orlando e Rinaldo affronteranno battaglie di ogni sorta per mostrare il proprio valore ed arrivare al premio tanto ambito: il cuore della bella principessa. La particolarità dei nostri pupi è che non hanno armature di metallo, che andrebbero a pesare sull’attore che le indossa e porterebbero ridurne la performance, ma sono stati utilizzati materiali come lattice, gomme ed ecopelle che permettono di riprodurre alla perfezione le parti metalliche, lasciando piena libertà di movimento e leggerezza all’attore. Mantenendo sempre stabile il legame tra innovazione e tradizione, a guidare i passi nella realizzazione di questo spettacolo è Salvatore Bumbello, noto Mastro Puparo della Compagnia Briglia D’Oro. In una realtà in cui la tecnologia lascia poco spazio all’arte, specialmente quella teatrale, Araldo del Vespro vuole spezzare questo legame e sceglie il teatro come mezzo di comunicazione per rompere il muro creato dai pregiudizi e dagli stereotipi sulla Sicilia e il suo popolo, per dimostrare al mondo che la Sicilia non è solo un concentrato di illegalità ma contiene anche tanto amore per la propria cultura.

Un particolare trattamento economico verrà riservato agli iscritti di Siciliando. L’opportunità di acquistare i biglietti a prezzo ridotto:

Biglietto adulti 8,00 € (invece di 10,00 €)

Biglietto bambini – fino ai 13 anni – 6,00 € (invece di 8,00€)

Per aderire  (info e prenotazioni), potete rivolgervi ai numeri di seguito evidenziati (per usufruire dello sconto a voi riservato esibite la tessera dell’Associazione Siciliandostyle o in via del tutto eccezionale essere semplicemente iscritti al gruppo Siciliando).

Per prenotazioni e maggiori informazioni potete contattare i numeri +39 389.299.6221 (Giuseppe Bongiorno), +39 380.364.5917 (Francesca Mennella), o scrivere un’e-mail ad araldodelvespro@gmail.com.

Il sogno si avvera…

Visitate la pagina facebook: https://www.facebook.com/araldodelvespro/

Tornano le passeggiate di Siciliando. C’era una volta la Costa D’Oro

Siciliando è pronta a partire con nuove passeggiate per scoprire aspetti inediti di Palermo. Domenica 22 settembre si inizia con la periferia sud della città, il tratto di costa che si affaccia su quella che un tempo fu la splendida Conca D’Oro. La vecchia Tonnarazza di Sant’Erasmo, la foce dell’Oreto, lo Stand Florio e la spiaggia di Romagnolo saranno solo alcune delle tappe, ciascuna caratterizzata da testimonianze e immagini. La passeggiata è a cura del professore e storico Emanuele Drago coadiuvato dalla guida turistica Barbara Mazzola. Per partecipare o ricevere ulteriori informazioni si prega di inviare una mail all’indirizzo SiciliandoStyle@gmaiil.com o un messaggio al numero WhatsApp dedicato 3661332786

Estate con Siciliando: Blues & Wine Soul Festival al Club Med di Cefalù

Siciliando partecipa alla XII edizione del Blues & Wine Soul Festival con un evento dedicato alla musica e alle eccellenze enogastronomiche del territorio.

Sabato 3 agosto, a partire dalle ore 20:00, nella location d’eccezione del Club Med Luxury Triton Resort di Cefalù, sarà protagonista la Official Band di Joe Castellano.

Una serata all’insegna del buon cibo e di una attenta selezione di vini sulle note del Blues & Wine Soul Festival. E dopo il concerto dj set per ballare a bordo piscina sino a tarda notte.

Costo serata : 50,00 €

Per info e prenotazioni:

-Associazione SiciliandoStyle

-mail , SiciliandoStyle@gmail.com 

-w app 3661332786

12 luglio: primo evento estivo serale – Stand Florio

Siciliando ormai in versione estiva , organizza gli eventi serali e in splendide location .
Questa volta la scelta è ricaduta sul nuovissimo e spettacolare stand Florio di via Messina arine 40 a Palermo , dove assisteremo al bellissimo spettacolo teatrale di Maurizio Bologna “E Fu Fatta”.

Va in scena allo Stand Florio, venerdì 12 luglio alle ore 21:00, per la rassegna di musica e teatro #standfloriolive, lo spettacolo “E fu fatta”, di e con Maurizio Bologna, Frankie Campanella, Katia Ranieri, Alessio Tarantino, Francesco Bologna, Chiara Bologna, Federica Pollari, con la partecipazione di Alessandra Ponente.
Un racconto e un raccontarsi, con le parole e con il canto. Uno sguardo nel passato senza perdere la fiducia per il futuro che andremo ad affrontare. Siamo il frutto di una storia già accaduta, raccontata e tramandata, scritta e nuovamente scritta, con le solite verità e le solite bugie che anche i libri per l’istruzione dei nostri ragazzi continuano a citare.
ll racconto accarezza le terre del meridione, attraverso le parole di un’entità astratta che forse, simbolizza il popolo di oggi, che resta a guardare, aspettando che la storia alla fine…si racconti da sola.
Sul palco con Maurizio ci sarà Alessandra Ponente, attrice della Compagnia S’Kalsa di Elisa Parrinello (Teatro Ditirammu), ma anche cantante con varie collaborazioni eccellenti e tanti prestigiosi palchi calcati.

Costo serata : 10,00 €

Per info e prenotazioni:

-Amministration Siciliando
-e-mail: SiciliandoStyle@gmail.com
-w app: 3661332786

23 giugno: Un giro con Cagliostro. La nuova passeggiata firmata Siciliando

Chi era Giuseppe Balsamo? Quali misteri si celano dietro la figura del leggendario Conte di Cagliostro?                                                        Siciliando è pronta per una nuova avventura: domenica 23 giugno, appuntamento alle 09:00, in piazza Verdi a Palermo, per esplorare i luoghi dell’infanzia e quelli in cui Cagliostro tornò, a vent’anni dalla fuga, insieme a Lorenza Feliciani, la compagna.

Il piacere della scoperta per le strade del capoluogo siciliano con storie e aneddoti che via via il professore e storico Emanuele Drago ci racconterà.  Con Siciliando presente ancora una volta la bravissima Barbara Mazzola che curerà la teatralizzazione dell’evento. Con lei sarà come tornare indietro nel tempo e rivivere la storia del Conte di Cagliostro. Il tour si concluderà alla Cala. Informazioni e prenotazioni tramite sms o whatsApp al numero dedicato 3661332786 o con mail all’indirizzo SiciliandoStyle@gmail.com

Carini. Festa della Musica – 21 giugno 2019

Il 21 giugno l’Italia tutta vibra al ritmo della Festa della Musica 2019 all’unisono con l’Europa e i paesi nel mondo che, dal 1994, hanno aderito all’iniziativa. Nel 25° anniversario della manifestazione, la musica, l’arte e la cultura saranno ancora una volta protagoniste in centinaia di città italiane.

All’edizione 2019, intitolata “Musica Fuori Centro” partecipa anche Carini con un fitto programma fatto di mostre, concerti, installazioni.

Siciliando sarà presente e vi dà appuntamento con “Note d’estate forme e colori nell’arte”, la collettiva fotografica curata da Daniela Martino, alle 19:00, presso il Polo Museale Castello di Carini “La Grua Talamanca.  In mostra gli scatti di Egidio Amelio, Alessandra Buttitta, Roberto Di Modica, Vincenzo Perricone, Roberto Madonia e Guido Sorano.

Il 7 giugno Siciliando al Salinas con IO SONO QUI di Gabriele Gravagna

Il prossimo 7 giugno, alle ore 21:00, negli spazi del Chiostro Minore del Museo Archeologico Regionale Salinas di Palermo, verrà proiettato il docu-film: IO SONO QUI, diretto dal regista Gabriele Gravagna, prodotto da On The Road Again Pictures e realizzato in sinergia con Unicef Italia, l’associazione Asante Onlus e il comune di Palermo. L’ingresso è gratuito.

L’evento, fortemente voluto dall’associazione Siciliando Style, è stato selezionato nell’ambito del progetto Salinas Culture Hub, nato da una call del Museo Salinas e di CoopCulture rivolta a tutte le associazioni ed istituti culturali impegnati nella promozione e racconto del territorio affinché il museo diventi un luogo aperto ai cittadini, di approfondimento e di crescita.

Il film diretto dal regista Gravagna, vincitore del premio Best Short Documentary al Los Angeles Film Awards 2017, miglior documentario alla VIII edizione del Foggia Film Festival, racconta la storia di Dine, Magassouba e Omar, tre minori stranieri non accompagnati sbarcati nel capoluogo siciliano dopo un viaggio terribile che dall’Africa li ha portati in Italia. Una storia a lieto fine, piena di speranza e desiderio di riscatto.

Al docu-film seguirà un dibattito per parlare di condivisione, arricchimento e scambio culturale. Con il regista Gravagna, saranno presenti Vincenzo Perricone, presidente Siciliando, Roberta La Barbera, vicepresidente Siciliando, psicologa e psicoterapeuta, Giulio Cusumano, consigliere comunale e presidente onorario AFAP, Maria Chiara Monti, psicologa, psicoterapeuta ed esperta in etnopsichiatria presso il Centro Penc di Palermo, Beppe Ciaccio, coordinatore di Medici senza Frontiere Palermo, Sara Greco, responsabile del centro Azad Asante Onlus.

L’evento sarà arricchito dalla testimonianza diretta di Mussa Sangare, giovane originario del Mali, oggi membro dell’associazione Giocherenda, interamente fondata da rifugiati che sta per diventare un’azienda con sede a Palermo.

IO SONO QUI è stato presentato in anteprima al teatro Politeama di Palermo nel 2017 registrando il sold out. Dopo la prima nazionale alla Festa del Cinema di Roma, è stato proiettato nelle scuole italiane con l’obiettivo di mettere in discussione gli stereotipi sull’immigrazione e mostrare alle nuove generazioni il volto reale dei ragazzi che arrivano in Italia e in Europa nella disperata ricerca di un’opportunità per il proprio futuro

Sabato 1 giugno Il Circolo di Lettura e Siciliando presentano il libro “L’ albatro” di Simona Lo Iacono

Il Circolo di Lettura e Siciliando presentano il libro “L’albatro” di Simona Lo Iacono, Neri Pozza Editore, sabato 1 giugno alle ore 18.00 presso Spazio Cultura Libreria Macaione in via M.se di Villabianca 102 Palermo.

Il nuovo romanzo di Simona Lo Iacono, magistrato e scrittrice siracusana di successo, racconta di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, lo straordinario autore siciliano e di un incontro speciale che risale alla sua infanzia con il coetaneo Antonno, un amico, poi servitore che, come l’albatro, il più fedele degli uccelli, segue il suo capitano sia che tiri il maestrale o giri il libeccio. Un compagno “che fa, pensa e vive al contrario” e regalerà al giovane Giuseppe Tomasi un nuovo modo di guardare alla realtà.  Una storia elegante e avvincente che scorre sullo sfondo del Novecento italiano.