Siciliando racconta il Malaspina sabato 11 maggio ’19

 

Stavolta saranno i ragazzi dell’Istituto Malaspina i protagonisti della nuova passeggiata firmata Siciliando.   In occasione di “Palermo apre le porte”, Siciliando propone un percorso alla scoperta di alcuni luoghi dell’antica residenza dei duchi Oneto di Sperlinga, poi diventata fabbrica di terracotta, ricovero per giovani indigenti e infine istituto di rieducazione per minorenni. A far da guida i ragazzi del Malaspina che hanno partecipato ai laboratori tenutisi nelle scorse settimane in collaborazione con il team Siciliando. La passeggiata si terrà sabato 11 maggio alle ore 15:30 e alle ore 16:30. La visita è gratuita ma il numero dei posti limitato. Necessaria pertanto la prenotazione  inviando un messaggio WhatsApp al numero dedicato 3661332786 oppure una mail a siciliandostyle@gmail.com, specificando l’orario prescelto. Si ricorda che la visita esclusiva a villa Oneto di Sperlinga è riservata agli iscritti all’Associazione Siciliando Style. Chi non è iscritto o deve rinnovare l’iscrizione può farlo contestualmente versando la quota annuale di 5 euro.

 

12,13 e 14 aprile 2019 a Bagheria: Siciliando media partner al Beer & Pork

Arancino nero dei Nebrodi o sfincione bianco di Bagheria? Panino gourmet con salsiccia o con porchetta? Ne vedremo e gusteremo delle belle al Beer & Pork, l’evento gastronomico-culturale che si terrà il 12, 13 e 14 aprile 2019 a Bagheria, Palazzo Aragona Cutò.

Una tre giorni dedicata ai migliori birrifici artigianali siciliani e alle macellerie d’eccellenza. Al Beer & Pork sarà possibile conoscere realtà siciliane impegnate nella produzione di specialità locali e nella promozione del territorio.

 

 

Sabato 13 aprile 2019: “DEMOCRATICA”, il nuovo progetto artistico di Davide Campisi

Siciliando presente a “DEMOCRATICA”, il nuovo progetto artistico di Davide Campisi. Sonorità mediterranee e cultura popolare siciliana, sperimentazione e modernità nei nove brani in lingua italiana e dialettale proposti da Davide Campisi, percussionista e cantautore, nel suo nuovo progetto artistico ” DEMOCRATICA”, al Cantunera, fucina culturale e teatro di Palermo.

Per gli amici di Siciliando, € 9,00 posto unico (non numerato). E’ possibile pagare anche con carta del docente e 18app seguendo le istruzioni al link:  https://teatrocantunera.it/botteghino. La prenotazione è consigliata chiamando il numero 3336576498. Fino ad esaurimento posti le condizioni sopra dedicate ai nostri associati previo esibizione tessera associativa Siciliando o comunicando il numero della vostra tessera.

Botteghino

LA SETTIMANA DELLA DISABILITA’ – dall’8 al 12 aprile 2019 a Palazzo Ziino, in via Dante 53, Palermo. – Siciliandoperilsociale

“Siciliando” insieme ad “Una Lotta per la Vita Onlus”  per parlare di disabilità e fare rete con le realtà presenti sul territorio. Cura e ricerca in una logica d’inclusione e nella prospettiva dell’accoglienza.

Cinque giornate caratterizzate da un filo conduttore ispirato allo slogan “dalla cura alla tela”: arte e poesia per approcciare tematiche differenti ed affrontarne aspetti e dinamiche.

Presente il maestro Filippo Lo Iacono le cui tele rimarranno esposte e potranno essere ammirate nel corso dell’evento.

 

Siciliando e Spazio Cultura presentano “La terra dei miei ricordi” di Rossella Scannavino.

 

 

Siciliando e Spazio Cultura presentano  “La terra dei miei ricordi” di Rossella Scannavino. A tu per tu con l’autore sabato 6 aprile 2019 alle ore 17.00 presso Spazio Cultura Libreria Macaione.   L’autrice racconta una Sicilia di inizio Novecento in cui protagonista è un carrettiere e il suo viaggio da Bagheria verso l’entroterra. Un percorso storico e geografico alla scoperta di paesaggi e tradizioni della nostra terra ed uno, più intimo e privato, del protagonista.              Pagina dopo pagina l’autrice, al suo secondo romanzo, propone il recupero della memoria storica e dell’identità bagheresi con scene di un mondo arcaico e genuino che non esiste più, in cui emerge la vita faticosa dei carrettieri, le ore trascorse sui carretti, l’importanza del proprio cavallo, fonte di reddito, ma anche fidato compagno, le soste nei fondaci per dormire, le trattative nelle compravendite delle merci. A dialogare con Rossella Scannavino, Nicola Macaione di Spazio Cultura, Emanuele Drago, scrittore e Vincenzo Perricone, presidente dell’associazione culturale Siciliando Style.                                                Spazio Cultura Libreria Macaione 6 aprile 2019 h17:00 via Marchese di Villabianca 102 Palermo.

INTOLLERANZAZERO – Quando la donna è cultura.

 

 

Quando la donna è cultura. Siciliando media partner dell’evento spettacolo che fa tappa a Monreale il 5 aprile, presso l’Aula Millunzi nel Collegio di Maria di Monreale. In scena Antonella Vinciguerra, Zaira Picone, Laura Pompeo, Lia Cipolla, Roberta Granvillano, Giovanna Dominici. Regia di Antonella Morreale. Arte, musica, poesia, teatro con un unico comun denominatore, l’essere donna.                   “Siamo donne e dobbiamo dipingere le tele sbiadite della nostra anima. Questa non è ribellione, questo significa camminare a testa alta, orgogliose di ciò che siamo. Significa amarsi” – Roberta Granvillanoiciliando media partner dell’evento spettacolo che fa

Le passeggiate di Siciliando. Viaggio nelle ville del buon ritiro. Bagheria

Conoscete Bagheria e le storiche ville settecentesche in cui l’aristocrazia palermitana amava soggiornare?

Siciliando vi accompagna alla scoperta di Villa Butera e Villa Palagonia, domenica 24 marzo 2019, con un suggestivo itinerario curato ed ideato dal professore Emanuele Drago.

Aneddoti e curiosità legati a Giuseppe Branciforti, principe di Pietraperzia e Leonforte, conte di Raccuglia e cavaliere del Vello d’Oro che nel 1658 fece costruire Villa Butera e a Francesco Ferdinando Gravina e Alliata, principe di Palagonia, figura enigmatica e misteriosa tanto quanto i “mostri” di Villa Palagonia, le creature in tufo d’Aspra che rendono unico al mondo questo sito storico siciliano.

Appuntamento alle ore 09.00 al parcheggio di Villa Butera. Prevista una degustazione alla fine della visita. Costo della visita 12 euro per gli associati e 15 per i non associati. Prenotazioni tramite sms o whatsApp al numero dedicato 3661332786 , tramite mail all’indirizzo SiciliandoStyle@gmail.com

Domenica 10 marzo a Palermo: “Il diamante nel piatto. Storia golosa della Sicilia in 100 ricette e cunti” di Anna Martano

Non chiamatelo ricettario. “Il diamante nel piatto. Storia golosa della Sicilia in 100 ricette e cunti” è molto di più.

L’autrice, Anna Martano, docente e critica enogastronomica nonché Prefetto per la Sicilia dell’Accademia Italiana Gastronomia e Gastrosofia, incontra i suoi lettori a Palermo per raccontare come “Il diamante nel piatto” sia nato dalla profonda passione per questa terra e da un’innumerevole quantità di appunti e pizzini conservati con cura negli anni. Ricette preziose perché frutto di indagine storica, studio degli ingredienti, legate a doppio filo a tradizioni e “cunti” di Sicilia.

“Perché questo titolo? E quanto di ogni epoca ritroviamo nei “purpetti ricchi” piuttosto che nel “lacertu ammuttunatu?”. A dialogare con Anna Martano di territorio, come risultato di saperi e sapori, Vincenzo Perricone, presidente di Siciliando. Una piacevole chiacchierata fatta di aneddoti e piccole chicche su pietanze e prodotti. Protagonista, ancora una volta, la Sicilia, diamante donato dal Padreterno secondo un’antica ed anonima poesia siciliana con baccalà e stoccafisso ereditato dai Normanni, vite, ulivi e spezie dai Greci, frutta candita, glassa e sciroppi dagli arabi e tanto altro ancora…

“Poesie di un’adolescente cresciuta”, il nuovo libro di Serena Marotta

È  stato pubblicato il 19 gennaio 2019 il libro dal titolo “Poesie di un’adolescente cresciuta” di Serena Marotta, che contiene una selezione di 31 poesie su temi che spaziano dall’immigrazione all’arte, dall’amore all’adolescenza, dalla Sicilia a Palermo sino a toccare temi come gli attentati mafiosi ai giudici Paolo Borsellino e Giovanni Falcone.

L’emozione di un sorriso, una lacrima di gioia o di dolore che bagna le ciglia… e poi l’amore verso un compagno, per la propria famiglia, per un figlio, per un animale, per un oggetto, per la vita.

Stati d’animo, pensieri. E ancora: l’anima che si tinge di parole, di versi: è poesia, la poesia di un’adolescente cresciuta. Un titolo che vuole sottolineare come in realtà per certe situazioni non si cresce mai. Si è eternamente adolescenti.

Un titolo che accompagna i versi di una donna che resterà eternamente adolescente, per volontà. Sono pensieri che ha voluto raccogliere in questi lunghi anni in un blog e che adesso entrano a far parte di un mondo fatto di carta, di cuore, di amore. Il libro è disponibile su Amazon. Presto la presentazione a Palermo.

 

Biografia di Serena Marotta

Serena Marotta è una giornalista e scrittrice. Nata a Palermo il 25 marzo del 1976, ama raccontarsi anche attraverso i versi, i pensieri. Autrice di un libro d’inchiesta e di un romanzo: “Ciao, Ibtisam! Il caso Ilaria Alpi!” e “I sensi. Uomini di un certo tipo”. Scrive per vari giornali online ed è direttore responsabile del giornale Radio Off.

Siciliando presenta il libro “Squadra mobile Palermo – L’avamposto degli uomini perduti” di Alessandro Chiolo

Palermo, 29 gennaio 2019 – Sarà presentato a Palermo presso il Punto Flaccovio di via F.Garcia Lorca n.5, il libro dello scrittore Alessandro Chiolo dal titolo “Squadra mobile Palermo – L’avamposto degli uomini perduti”. La presentazione si terrà martedì 29 gennaio alle ore 17.30. Interverranno all’incontro con l’autore, Roberta La Barbera dell’associazione culturale Siciliando, Mauro Faso di Radio In. Alessandro Chiolo ripercorre gli anni dal 1981 al 1986, dallo scoppio della seconda guerra di mafia all’inizio del maxi processo, attraverso l’autorevole testimonianza del dott. Francesco Accordino, l’allora capo della sezione omicidi, unico superstite di quel nucleo investigativo.

Il libro

“Squadra Mobile Palermo” è un testo reso unico non solo dalla testimonianza di chi ha combattuto sul campo il clan dei corleonesi, ma anche dalla possibilità di avere messo mani ad un documento unico, come il “rapporto dei 162”, in cui confluiscono incredibili intuizioni su una Cosa Nostra la cui struttura non era ancora conosciuta e su una seconda guerra di mafia appena scoppiata, le cui dinamiche risultavano di difficilissima interpretazione.

All’interno del testo inoltre, l’autore in tre capitoli a se stanti, tratta, attraverso le testimonianze dei familiari, figure chiave di quella squadra mobile: il dottor Beppe Montana, visto dalla testimonianza del fratello Dario; il dottor Ninni Cassarà, visto dagli occhi della moglie Laura e l’agente Natale Mondo, attraverso il racconto della moglie Rosalia e delle figlie Dorotea e Loredana. Un ulteriore toccante capitolo riguarda invece l’uccisione del piccolo Claudio Domino, barbaramente giustiziato alla tenera età di 11 anni, che rivive nelle struggenti parole della madre Graziella Accetta e che l’autore decide di fare conoscere al grande pubblico per le conseguenze che l’omicidio ebbe sul maxi processo. L’ultima parte del testo approda al “luogo naturale” in cui confluirono tutte le indagini condotte dall’avamposto degli uomini perduti, ossia quel “bunkerino” oggi divenuto “Museo Falcone Borsellino” che sembra riprendere vita grazie alla testimonianza del signor  Giovanni Paparcuri, uomo scampato miracolosamente all’attentato al consigliere Chinnici e chiamato poi dal Dottor Borsellino per informatizzare l’intero ufficio Istruzione. Le stanze del bunkerino si apriranno davanti  ai lettori, regalando momenti unici vissuti in quegli uffici, tra traguardi, vittorie e delusioni.

Informazioni sull’autore

Alessandro Chiolo nasce a Palermo il 19/03/1974, si diploma al liceo classico “Vittorio Emanuele II” nel 1992 e si laurea in filosofia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia  dell’Università degli studi di Palermo il primo aprile del ’98 con una tesi su Kuhn e le tecnologie multimediali. Nel 2002 si abilita all’insegnamento classe di concorso A037 (storia e filosofia nei licei) e nel 2008 consegue l’abilitazione nella classe di concorso A036 ( filosofia, pedagogia, psicologia). Nel 2011 entra di ruolo per la classe A037 presso il liceo scientifico “N. Palmeri” di Termini Imerese, insegnando presso la sezione distaccata di Ciminna. Nel 2012 ottiene il trasferimento presso il liceo scientifico statale “Ernesto Basile” di Palermo dove insegna tutt’oggi Storia e Filosofia, ricoprendo dal settembre 2013 anche la funzione strumentale “Area 4” relativa alle iniziative culturali e ai rapporti col territorio. Dal settembre 2014 al settembre 2015, come funzione strumentale “Area 3”, si è occupato inoltre, di rapporti con enti esterni e Legalità. Dal 2014 al 2015 blogger presso “cronopolitica” e “younipa”. Dal 2015 autore di articoli su “live Sicilia”. Nel dicembre 2014 un suo capitolo sull’emiro Giafar viene inserito in una pubblicazione sul castello di Maredolce. Nell’aprile del 2015 pubblica per Qanat il suo primo libro dal titolo “Nome in codice: Quarto Savona 15, km. 100287 e oltre”. Sposato dal 2003, ha un figlio di 9 anni. Tra le sue passioni la lettura, la fotografia, la tecnologia e i viaggi.

Contatti

Serena Marotta

semarotta@yahoo.it

A Caltanissetta il convegno: “La Sicilia del gesso” (12 gennaio)

Sabato 12 gennaio il team dell’associazione culturale Siciliando si sposterà a Caltanissetta dove, a partire dalle ore 9.00 presso la Sala Magna del Consorzio universitario in Corso Vittorio Emanuele 92, si terrà il Convegno di Studi sul tema: “La Sicilia del gesso. Stratificazioni, tecniche costruttive e cultura”.

Il Convegno, organizzato dall’Università degli Studi di Palermo col patrocinio dell’Assessorato dell’Istruzione e della formazione professionale della Regione Siciliana e del Consorzio Universitario di Caltanissetta, intende approfondire gli aspetti geologico-naturalistici del gesso e i suoi diversi usi in ambito architettonico, rurale e urbano, storico-artistico ed etnoantropologico.

Durante la giornata sarà possibile visitare una mostra di minerali di gesso curata da Ettore Fiorino e un’esposizione artistica con le opere di Giuseppe Agnello e Carlo Sillitti. Alla fine del congresso, è prevista l’esibizione in canti del lavoro del coro polifonico “Terzo millennio di Racalmuto” e la Compagnia di canto e musica popolare favarese.

L’organizzazione scientifica è a cura della professoressa Marina Castiglione e del dottor Giuseppe Giugno. La segreteria amministrativa a cura di Alchimia.

Per info rivolgersi a alchimiapress@gmail.com.

Di seguito il programma:

Siciliando presenta “Palermo Insolita” da Wagner a Rosk & Loste (23 dicembre)

Si tratta di un itinerario assolutamente insolito ed inedito che vi porterà domenica 23 dicembre 2018 dalle ore 09:30 alle 12:45 fin dentro la stanza in cui soggiornò il grande Richard Wagner con la famiglia e dove compose le ultime note del Parsifal.

Oltre alla visita all’interno del Grand Hotel delle Palme, l’itinerario vi farà conoscere la storia di Raymond Roussel, Rodò e del barone Di Stefano. La passeggiata, con raduno in piazza XIII Vittime, si concluderà dentro il cuore del rione del Borgo vecchio, con una straordinaria rassegna di opere realizzate da artisti di strada all’interno del progetto ” Borgo vecchio Factory”.

Chiunque volesse partecipare può prenotare al numero WhatsApp di riferimento del gruppo Siciliando 366 1332786 , tramite gli amministratori del gruppo o inviando e-mail a Siciliandostyle@gmail.com. La passeggiata verrà curata dallo storico e scrittore professor Emanuele Drago.

Costo del tour culturale per gli associati di Siciliando 10 euro, che comprenderà apparecchio radioauricolare e guida turistica autorizzata.

fonte immagine: web

Rassegna eventi, Siciliando al Real Teatro Santa Cecilia in occasione della “Festa capitali della cultura 2018”

Si è tenuta a Palermo lo scorso 6 dicembre alle 20.30 presso il Teatro Santa Cecilia, in piazza Teatro Santa Cecilia, 5, una grande kermesse di spettacolo, intercultura, conferenze, premiazioni e tanto altro a conclusione dell’anno 2018 dedicato alle capitali della cultura: Olanda con Leeuwarden, Italia con Palermo e Malta con La Valletta.

Sicilando non poteva mancare per dare eco all’evento in questi 4 giorni di festa e celebrazioni, tutto all’insegna del bello che non ha confini da nord a sud, passando da Palermo.

Alcuni momenti della kermesse grazie agli scatti di Alessandra Buttitta: